Siete indecisi sulla meta per le prossime vacanze estive?

Scegliete un viaggio in barca a vela, e non correrete il rischio di sbagliare: avrete la possibilità di scoprire dei panorami unici e, al tempo stesso, ritemprare sia lo spirito che il fisico. È ormai assodato, infatti, che il mare assicura un effetto benefico alla salute del corpo umano. È sufficiente camminare su un bagnasciuga per notare una respirazione migliore: il merito è del potente mix di potassio, silicio, cloruro di sodio, magnesio, iodio e calcio da cui traggono vantaggio sia i polmoni che i bronchi. Se ci si trova a bordo di una barca a vela, tutte queste sensazioni vengono amplificate, e in più si ha l’opportunità di rilassare la mente e di sbarazzarsi delle preoccupazioni e dello stress da cui si è attanagliati.

viaggio barca vela

Le proposte di QualitySail

QualitySail è la realtà a cui ci si può rivolgere per vivere un viaggio in barca a vela, grazie a un team di skipper armatori e alla possibilità di scegliere destinazioni meravigliose. Tutte le barche a vela a disposizione sono state messe a punto per consentire ai turisti di fare vita di mare: tutti gli skipper sono esperti e abilitati, vivendo a bordo nel corso di tutto l’anno, e per questo curano con attenzione ogni dettaglio delle attrezzature e della manutenzione.

La calma e la serenità del mare

Anche il sistema nervoso del corpo umano riceve influssi positivi dall’esperienza che si vive in occasione di un viaggio in barca a vela, vuoi per il rumore delle onde, vuoi per la brezza che accarezza il viso. Insomma, non è esagerato affermare che la barca a vela fa diventare più felici, a maggior ragione se ci si dedica a un po’ di attività fisica. In questo modo, infatti, si favorisce la stimolazione della sintesi della serotonina e della dopamina, che sono note per essere considerate ormoni della felicità. Vale davvero la pena di prendere in considerazione l’ipotesi di cimentarsi nella navigazione per tenersi alla larga dallo stress della routine quotidiana e dalle ansie della vita di tutti i giorni.

Uno stile di vita salubre

Al tempo stesso, la barca a vela aiuta a tenere allenata la mente, visto che si tratta di un contesto in cui non si può mai abbassare la guardia o attenuare la concentrazione. Il mare, infatti, è un ambiente imprevedibile: ma proprio per questo merita di essere affrontato con gioia, soprattutto una volta che ci si ritrova in mare aperto, senza niente attorno. La vela è una vera e propria palestra all’aperto, che contribuisce ad assicurare uno stile di vita sano: è a tutti gli effetti uno sport, grazie a cui tutti i muscoli del corpo possono entrare in funzione ed essere messi in movimento. Ancora, si tratta di uno sport inclusivo, che allena la pazienza e forma lo spirito di adattamento. Solo chi è disponibile a sfidare sé stesso e a mettersi in gioco può dedicarsi a questa attività, che per altro può essere praticata già dai 6 anni in poi.

Un punto di vista nuovo

Quello offerto da una vacanza in barca a vela è senza dubbio un punto di vista nuovo rispetto alle classiche prospettive che si vivono nel corso di un viaggio. È evidente, infatti, che entrare in contatto con una località provenendo dall’acqua, e non dalla terra, è un’esperienza unica. Finalmente si può dire addio a tutti gli inconvenienti correlati al turismo di massa e ci si può scordare delle spiagge affollate, per raggiungere posti isolati in cui rifugiarsi al riparo dalla confusione e dal rumore.

Il rispetto dell’ambiente

Un altro buon motivo per cui vale la pena di organizzare un viaggio in barca a vela è dato dal fatto che si tratta di un tipo di esperienza che rispetta l’ambiente. Avere a che fare tutti i giorni con il mare aiuta a rendersi conto della sua importanza; inoltre in barca a vela non ci si può permettere di sprecare energia elettrica o acqua, il che vuol dire che si impara a gestire i consumi secondo uno stile di vita quasi minimalista. Insomma, un viaggio ecologico, anche perché non c’è bisogno di carburante ma per muoversi ci si affida solo al vento.


SEO Agency: come può migliorare il business di un’azienda

Il servomuto: un punto di incontro tra passato e presente