Tutto pronto per il Thindown Challenger 2017

Giunto alla ventesima edizione, il torneo organizzato da Cosimo Napolitano presso il Tennis Club i Faggi di Biella, promette grande tennis ed emozioni.

chiudi

Caricamento Player...

Annunciato già nella conferenza stampa della passata edizione, il Thindown Challenger 2017 si conferma come uno degli eventi più importanti per il tennis italiano, con molte novità messe in campo dal direttore de I Faggi per rendere indimenticabile questa edizione del ventennale.

Thindown Challenger 2017, un nuovo montepremi e l’accoglienza di sempre
Fra le novità di questa edizione spicca senza dubbio il montepremi, il più alto di sempre per questo evento, che quest’anno ammonta a ben 125 mila dollari. Una cifra di tutto rispetto, che si affianca a una peculiarità del torneo, che da sempre offre ospitalità completa ai partecipanti. Insomma il torneo, unico Challenger in Piemonte, ha tutte le carte in regola per diventare uno dei più grandi eventi italiani, vista anche la sua rilevanza internazionale.

Le date del Thindown Challenger 2017

In attesa del calendario completo, l’evento inizierà il 29 luglio, per concludersi il 6 agosto. Per i giovani appassionati di tennis c’è anche l’opportunità di essere protagonisti, contattando la segreteria del Tennis Club I Faggi per proporsi come ballboy o giudice di linea.

I primi grandi nomi

Le prime indiscrezioni vorrebbero la conferma praticamente certa da parte di Andreas Seppi (numero 84 del ranking mondiale) e Simone Bolelli, arrivato fino al numero 36 ATP. Oltre ai big storici, in città potrebbe arrivare anche Andrey Rublev, di Mosca, che ha già al suo attivo il Roland Garros Junior del 2014. Naturalmente non potrà mancare Stefano Napolitano, astro del tennis locale e 158° in classifica ATP, che conta anche sul vantaggio dato dal terreno di casa per regalare una buona prestazione a tutti i suoi fan.

Confermate invece le presenze di Nicolas Kicker, testa di serie e numero 94 del ranking mondiale, mentre fra gli italiani ricordiamo Marco Cecchinato, testa di serie numero 2 e 102° in classifica mondiale, e Stefano Travaglia, 8° testa di serie e 155° ATP.

Thindown Challenger logo

Insomma, anche quest’anno il tradizionale appuntamento del Thindown Challenger è atteso dal pubblico e dagli sportivi come una delle più importanti manifestazioni dell’estate tennistica, importanza che riafferma di anno in anno. Per quest’anno l’organizzazione ha lanciato anche uno slogan, raccontato nel video promozionale che circola da qualche giorno su facebook: The real match: me against myself, un invito a migliorarsi sempre, a non mollare mai e a inseguire la perfezione che ogni atleta dovrebbe volere.