Tragedia di Foggia, Chef Rubio: "Siamo vittime dello Stato"

Foggia, uomo stermina la famiglia e si uccide. Rubio: “Siamo vittime dello Stato”. Polemiche sui social

Tragedia a Foggia, lo Chef Rubio su Twitter: “Siamo tutti vittime di uno Stato assente che piange i suoi figli con lacrime di coccodrillo”.

Torna alla ribalta lo Chef Rubio, che ha commentato la tragedia di Foggia puntando il dito contro lo Stato. Come accaduto per il suo messaggio sui poliziotti uccisi a Trieste, anche in questo caso il noto personaggio della televisione è stato duramente criticato sui social.

Uomo uccide moglie e figlie poi si uccide, tragedia nel Foggiano

L’episodio di cronaca in questione è quello avvenuto in provincia di Foggia, dove un agente della Polizia Penitenziaria ha ucciso la moglie e le due figlie prima di togliersi la vita.

Tragedia a Foggia, Chef Rubio: “Siamo vittime di uno Stato assente”

Intervenuto sulla propria pagina Twitter, lo Chef Rubio ha scaricato la responsabilità sullo Stato, accusando le istituzioni di non essere in grado di tutelare le persone al suo servizio.

“Vergogna politici […], guardie penitenziarie e detenuti sono vittime di un sistema penitenziario da rifondare. Siamo tutti vittime di uno ‘Stato’ assente che promette, non mantiene e che lascia morire i suoi figli per poi piangerli con lacrime di coccodrillo”.

Di seguito il tweet condiviso dallo chef Rubio

Polemiche sui social

Il messaggio di Rubio ha scatenato un’accesa discussione sui social e in pochi hanno abbracciato le idee dello chef. Per la maggior parte delle persone che hanno preso parte alla discussione, un lavoro stressante o poco gratificante non può e non dove giustificare una tragedia.

Di fronte alle critiche, Rubio ha voluto rispondere rilanciando la sua offensiva contro lo Stato.

“Sapete in che condizioni sono le carceri italiane? In che condizioni di stress sono costrette a lavorare le guardie penitenziarie? No perché non ci entrate dentro le carceri. Non strumentalizzate, ma analizzate! Tutto c’entra, se arrivi a sterminare la tua famiglia e a suicidarti”.

ultimo aggiornamento: 12-10-2019

X