Brasile: ucciso Daniel Freitas, calciatore di ventiquattro anni di proprietà del San Paolo. Il giovane è stato torturato e poi brutalmente assassinato.

BRASILE – Tragedia in Brasile, dove Daniel Freitas, un calciatore di proprietà del San Paolo, è stato brutalmente assassinato. La notizia, emersa sulla stampa locale, è stata confermata dalle autorità e dallo stesso club di calcio.

Di seguito il tweet condiviso dal San Paolo sul proprio profilo ufficiale:


Brasile, morto Daniel Freitas: il giovane centrocampista torturato e ucciso

Daniel Freitas è stato torturato, evirato e poi ucciso, almeno stando alle prime ricostruzioni degli inquirenti che indagano sulla vicenda. Il corpo senza vita del ventiquattrenne, è stato ritrovato a São José dos Pinhais, nel Paranà.

A causare la morte, stando al rapporto dei medici, sarebbero state le molteplici ferite causate da arma da taglio. Sul corpo di Daniel Freitas sono state trovate diverse ferite tra cui una, probabilmente quella letale, alla carotide.

Le indagini sulla morte di Daniel Freitas

Brancolano ancora nel buio gli inquirenti, al momento senza una pista da seguire. Si indaga sulla vita privata del calciatore e sulla cerchia delle sue amicizie per cercare una persona che potesse avere un movente per ucciderlo o per farlo uccidere. Il fatto che il ragazzo sia stato evirato ha spinto gli investigatori a dare la priorità all’ipotesi dell’omicidio passionale.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
calcio Daniel Freitas esteri san paolo

ultimo aggiornamento: 30-10-2018


Milan, Pirlo difende Gattuso: “Cosa vogliono, che le vinca tutte?”

Verso Milan-Genoa, le dichiarazioni di mister Juric