Il ministro degli Interni dell’Ucraina ha lanciato l’allarme mine: i soldati russi le hanno lasciate ovunque dentro le case.

Il passaggio dei soldati russi in Ucraina è un vero e proprio incubo per i cittadini ucraini che sono rimasti lì. Il ministro degli Interni ha lanciato l’allarme mine poiché i soldati russi in fuga avrebbe riempito le case di ordigni come vere e proprie trappole, lasciandoli ovunque, anche dentro la lavatrice.

Le case abbandonate, che qualcuno potrebbe usare come rifugio, o magari chi è rimasto vorrebbe rimetterci piede, rischiano di essere delle vere e proprie bombe ad orologeria. Le mine sono state posizionate ovunque, tra i divani, sulle porte, tra gli alimenti e sotto i letti. Sarebbero presenti anche all’esterno, sulle auto e sugli alberi.

Le bombe sono state lasciate dai soldati russi dopo aver raso al suolo intere città e centri abitati. In quelle case che proprio loro hanno utilizzato come riparo per la notte e che poi hanno abbandonato per riprendere il cammino verso altri bombardamenti.

soldati
soldati

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

L’allarme

Quello delle mine è un problema molto grande attualmente in Ucraina. Per questo le autorità hanno lanciato un allarme ai cittadini ucraini che stanno pensando di rientrare nelle case. E’ necessario l’intervento degli artificieri o si rischiano ulteriori vittime civili. Anche il presidente Zelensky ha parlato dell’argomento invitando alla massima prudenza.

Zelensky aveva parlato di un’atrocità nelle atrocità. Perfino i cadaveri, presenti ovunque sul suolo, sono stati imbottiti di mine ben nascoste, pronte a saltare in aria da un momento all’altro magari non appena qualcuno sfiora i corpi per una preghiera o per poterli seppellire.

Apparentemente innocue alla vista, verdi o di altro colore, lisce o ondulate, sono di circa dieci centimetri le mine presenti ovunque nelle città ucraine che hanno già visto il passaggio dei militari russi. Hanno due ali e al centro un piccolo cilindro. Sono le “mine a farfalla” utilizzate dai russi, che esplodono quando vengono raccolte o maneggiate. L’allarme è stato lanciato soprattutto per gli ordigni inesplosi ben mimetizzati e apparentemente innocui.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

Guerra in Ucraina

ultimo aggiornamento: 18-04-2022


Shanghai, primi decessi da Covid: possibile proroga del lockdown

Mariupol, scatta l’allarme: i russi avrebbero rapito 150 bambini