Il ministro della Cultura ucraino, Oleksandr Tkachenko, ha commentato le conseguenze della guerra in Ucraina.

La guerra in Ucraina è ormai al quarto mese. Il Paese di Vladimir Putin è isolato dal punto di vista economico, mentre l’Ucraina sta vivendo il momento più drammatico della sua storia recente, con una crisi umanitaria difficilissima da affrontare. Ma c’è un problema in più per il Paese di Volodymyr Zelensky: la Russia starebbe danneggiando tutti i beni culturali più importanti dell’Ucraina. Queste le parole, in merito all’argomento, del ministro della Cultura ucraino, Oleksandr Tkachenko.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Le dichiarazioni di Tkachenko

“Abbiamo dati verificati secondo cui dai territori occupati, da città come Mariupol o Melitopol, i russi stanno portando via i nostri capolavori. Queste le parole di Oleksandr Tkachenko all’AdnKronos. “La Russia ha dichiarato guerra non solo sul territorio, ma anche alla cultura ucraina – afferma il ministro – vogliono cancellare cultura e patrimonio artistico del nostro Paese. Ad oggi, secondo le informazioni verificate di questo ministero, sono già all’incirca 400 i beni culturali danneggiati o distrutti dai russi dall’inizio della guerra. Questo è avvenuto su tutta la linea del fronte: dal Donetsk al Luhansk, si rilevano casi di distruzione e danneggiamento ovunque ci sia stata l’occupazione da parte del nemico”.

bombardamenti guerra ucraina
Bombardamenti della guerra in Ucraina

Di questi 400 beni culturali distrutti, più di 150 sono Chiese o istituti religiosi”, afferma il ministro. “Sappiamo inoltre che due musei sono stati distrutti intenzionalmente: un museo della regione Kiev che conteneva i quadri di una nota pittrice ucraina, Maria Prymachenko dove per fortuna le opere sono state salvate, e il museo Hryhorii Skovoroda, del quale quest’anno avremmo festeggiato 300 anni dalla sua nascita. Sul primo sono caduti quattro razzi, sul secondo due”. Inoltre, Tkachenko afferma: Come sappiamo che la distruzione è stata intenzionale? Entrambi si trovano in due piccoli paesi, ed è impossibile sbagliare obiettivo perché si trovano lontano dai grossi centri abitati”.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

Guerra in Ucraina

ultimo aggiornamento: 04-07-2022


Sciopero taxi in tutta Italia domani e dopodomani

Troppi voli cancellati: il manager di EasyJet si dimette