Continuano gli aiuti militari: gli Usa inviano all’Ucraina i droni Switchblade, definiti kamizake, in grado di distruggere carri armati.

Il supporto armato a Kiev non si ferma. Gli Usa inviano all’Ucraina i droni Switchblade, armi potentissime, che sembrerebbero in grado di distruggere perfino i carri armati. Chiamati anche droni kamikaze, per la loro potenza ed efficacia, si tratta dell’ultimo tipo di armi inviate da Washington.

Gli aiuti militari che numerosi Paesi del mondo, tra cui gli Usa in particolare, stanno fornendo all’esercito ucraino, contro quello russo, sono consistenti. Con l’ultimo gruppo di armi fornite dagli Usa, tra cui proprio gli Switchblade, si arriva ad un valore totale di circa 1,6 miliardi di dollari.

Le caratteristiche tecniche dei droni kamikaze, prodotti dalla casa produttrice AeroVironment, parlano di 20 chili di peso per drone. Esistono vari modelli di quest’arma sofisticata ma l’ultimo può arrivare a volare fino a 40 chilometri e rimanere in volo per un tempo massimo di 40 minuti, in attesa di calcolare il momento migliore per lanciare l’attacco.

Droni militari
Droni militari

Nel momento dell’attacco i droni kamikaze arrivano a raggiungere 180 chilometri all’ora di velocità. Il numero dei droni che gli Usa sta inviando all’Ucraina non è al momento ufficiale. La scorsa settimana alcuni media ipotizzavano circa 100 droni. Nei giorni scorsi inoltre Bloomberg parlava dell’invio di ulteriori 10 droni molto più letali e potenti rispetto ai precedenti 100.

Celeste Wallander, assistente segretario della Difesa per la sicurezza e gli affari internazionali Usa, ha spiegato che sarebbe stata proprio l’Ucraina a chiedere l’invio di tali armi.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

L’uso dei droni kamikaze dall’esercito americano

Quello che non è ancora noto e se l’esercito americano abbia o meno già utilizzato questi droni kamikaze così potenti. L’ipotesi è che gli Usa se ne siano serviti per la prima volta durante la guerra in Afghanistan intorno al 2010. Oltre a quest’ultimo modello, definito così letale, altri più economici vengono usati da tempo. Si tratta dello Switchblade 300, che ha un costo di circa 6 miliardi di dollari ad unità.

Oltre ai droni kamikaze più avanti gli Usa invieranno all’Ucraina anche gli Humvees, dei visori notturni, oltre a sistemi di comunicazione tattica e servizi satellitari. Infine verranno inviati i droni leggeri da ricognizione Puma, maschere antigas e tute protettive.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 06-04-2022


LIVE 06 Aprile -Guerra in Ucraina – Nuove sanzioni contro la Russia: stop al carbone, tir e navi fuori dalla Ue!

Strage di Bologna: condannato all’ergastolo Bellini