Donald Trump riconosce la vittoria di Joe Biden, ringrazia i suoi sostenitori e assicura che “il viaggio è appena iniziato”.

Consapevole dei rischi che corre dopo il drammatico assalto al Congresso da parte dei suoi sostenitori, il presidente uscente Donald Trump, per la prima volta dal giorno delle elezioni, riconosce la vittoria di Joe Biden, Certo, lo ha fatto a modo suo, senza mai citare il Presidente eletto che prenderà posto alla Casa Bianca il prossimo 20 gennaio. Ma per la prima volta ha riconosciuto lo sconfitta. La sua amministrazione finisce qui.

Elezioni Usa 2020, Donald Trump riconosce la vittoria di Biden (senza mai citarlo)

Il Congresso ha certificato i risultati. Una nuova amministrazione sarà inaugurata il 20 gennaio. La mia attenzione è volta ora ad assicurare una transizione del potere morbida, senza scosse e ordinata. Il momento impone guarigione e riappacificazione“, ha fatto sapere Donald Trump in un discorso pubblicato sul proprio profilo Twitter. Nello stesso video The Donald ha preso le distanze dall’assalto al Congresso, parlando dell’America come di una nazione guidata da principi come la legge e l’ordine. Lo stesso Trump ha assicurato che chi ha violato la legge pagherà.

Donald Trump
Donald Trump

Il passo indietro di Trump

Insomma, Trump evidentemente ha intuito che la sua esperienza alla Casa Bianca rischia i finire in maniera tragica o quantomeno poco dignitosa, e per questo motivo ha cambiato del tutto copione. Non dimentichiamoci che nei minuti del drammatico assalto al Congresso lo stesso Trump salutava i manifestanti con un caloroso we love you.

Il passo indietro di Trump però non è totale. Il presidente uscente resta aggrappato all’ultimo mito e in effetti ammette di non aver istigato alla violenza, ma di aver provato a difendere l’integrità del voto e quindi la democrazia americana. Una sorta di missione salvifica.

Biden, “Assalto al Congresso è la conseguenza degli ultimi quattro anni”

Anche il Presidente eletto Joe Biden ha parlato dell’assalto al Congresso e lo ha fatto senza mezzi termini e senza risparmiare accuse a Donald Trump, ritenuto responsabile della manifestazione di violenza che ha travolto la sacralità del Congresso. Biden ha fatto evidenziato come l’assalto a Capitol Hill fosse prevedibile, quasi una conseguenza degli ultimi quattro anni alla Casa Bianca, “quattro anni in cui il presidente ha manifestato disprezzo per la nostra democrazia, la Costituzione e il rispetto della legge in tutto quello che ha fatto“, ha dichiarato Biden.

TAG:
primo piano

ultimo aggiornamento: 08-01-2021


Renzi: “Presenteremo un documento con scritto: Mes sì o no? Palla a Conte”

Dpcm 15 gennaio, si va verso una nuova stretta. Ipotesi lockdown ‘soft’