La Modalità Guida di Google Maps ci permette di usare l App di Google in modo sicuro mentre siamo in auto, attraverso l’Assistente Google.

Uno dei migliori modi per cercare di prolungare al massimo possibile il proprio ciclo vitale è quello di non guardare lo smartphone mentre si è alla guida. Questo consiglio, tanto banale quanto importante, sta venendo preso alla lettera anche da grandi colossi come Google che, di aggiornamento in aggiornamento, sta potenziando alcuni dei suoi strumenti per rendere l’utilizzo di Google Maps maggiormente sicuro senza dover armeggiare fisicamente con il proprio smartphone. La Modalità Guida esiste già da qualche tempo, ma nelle ultime versioni è stata migliorata e resa usabile.

Con un recente aggiornamento infatti Google ha permesso al suo assistente di funzionare anche quando stiamo guidando, permettendoci di inviare messaggi, leggere cose, ascoltare musica e molto altre senza farci abbandonare le funzioni di Google Maps.

Per poter utilizzare questa nuova funzione dell’assistente dovremo avere installati sul proprio smartphone / tablet sia Google Maps che l’assistente Google.
Tra i requisiti minimi troviamo soltanto il sistema operativo Android 9+

Come fare per abilitare la modalità guida di Google Assistant

Nota bene: la modalità Assistant è prevalentemente disponibile in America. Il suo arrivo in Europa non ha ancora una data, ma visto che Google ci ha abituati all’arrivo “imprevisto” delle funzionalità, è bene prepararsi

Per abilitare la modalità guida è necessario seguire una procedura piuttosto semplice. Richiamiamo l’assistente Google aprendo l’app dall’icona apposita o utilizzando la frase ok Google.

Modalità Guida Google Maps

Dalla finestra che si apre clicchiamo il pulsante in basso a destra per aprire le impostazioni relative all’applicazione. Da questa nuova finestra facciamo tap sulla nostra immagine profilo per accedere ad una lunghissima lista di opzioni relative al funzionamento dell’assistente.

Scrolliamo verso il basso sino a raggiungere la voce Spostamenti e facciamo tap per aprire una nuova finestra, con una serie di opzioni dedicate alla mobilità.

Qui potremo esprimere preferenze sul mezzo di trasporto che utilizziamo per andare a lavoro o per raggiungere gli altri luoghi, in base a queste preferenze l’assistente calcolerà i percorsi preferenziali per i luoghi che gli chiederemo di raggiungere.

Oltre a questo, se saremo fortunati, potremo trovare un’opzione chiamata Modalità guida. Facciamo tap su questa opzione per aprire una finestra con più opzioni e mettiamo la spunta su modalità guida per attivare questa nuova funzione.

Da qui avremo la possibilità di scegliere se permettere la comparsa a schermo di messaggi e chiamate mentre stiamo usando Maps.
Apriamo una nuova finestra dell’assistente: qui mettiamo la spunta sulla voce mentre guidiamo per permettere all’assistente di funzionare mentre stiamo utilizzando Google Maps e Android Auto.

Proviamo la nuova funzione

A questo punto non ci resterà che fare la prova del nove: apriamo Google Maps, impostiamo una destinazione e facciamo tap su Via per cominciare la navigazione.

Se abbiamo impostato correttamente l’assistente a schermo vedremo comparire un pop up che ci chiederà se vogliamo provare la nuova modalità di google maps.

Rispondiamo in maniera affermativa per avere accesso alla modalità guida.
Avremo a disposizione una schermata semplificata con tutte le funzioni più utili tra messaggi, chiamate, applicazioni multimediali e altro.

Fonte foto copertina: pexels.com/photo/adventure-city-country-destination-240834/ e maps.google.com (elaborazione)

Vaccino Covid, quando farlo, come prenotarsi e da chi saremo chiamati

TAG:
google guide maps mobile tech

ultimo aggiornamento: 06-01-2021


Come proteggere cartelle e file in Windows con un programma

Come cercare un film dalla trama sui servizi di streaming