Emergenza Covid, l’allarme del numero uno della BioNTech: “La situazione non è buona, si è creato un gap”.

Vaccino Covid, BioNtech lancia l’allarme sulla fornitura di dosi per l’Europa. Uğur Şhin, capo della BioNTech, ha fatto sapere che se non saranno approvati in tempi brevi altri vaccini, in Europa potrebbero esserci problemi per quanto riguarda il numero di dosi.

Pfizer
Fonte foto: https://www.facebook.com/Pfizer/

Vaccino Covid, l’allarme di BioNTech

Il numero uno di BioNTech ha fatto sapere che la sua società da sola non riuscirà a rispondere alle richieste ovviamente ingenti, anche perché deve fare fronte ad una richiesta che supera anche i confini europei. Tradotto, la domanda rischia di superare di gran lunga la capacità dell’offerta rischiando di rallentare e di molto la distribuzione delle dosi del vaccino contro il Covid.

Vaccini
Vaccini

“La situazione non è buona, si è creato un gap. Non sono stati approvati altri vaccino, noi dobbiamo coprire il buco con i nostri”

La situazione non è buona. Si è creato un gap perché non sono stati approvati altri vaccini e noi dobbiamo coprire il buco con i nostri“, ha dichiarato ai microfoni di Spiegel il numero uno di BioNTech.

A che punto è l’approvazione degli altri vaccini?

L’Europa attende con ansia l’approvazione da parte dell’Agenzia europea del farmaco del vaccino di Moderna e di AstraZeneca. in realtà al momento i tempi sembrano abbastanza lunghi. Nella migliore delle ipotesi la somministrazione del secondo vaccino approvato dalle autorità europee potrebbe iniziare a partire dalla fine del mese di gennaio. Il rischio è che nel frattempo possa accumularsi un pericoloso ritardo. Ritardo che potrebbe costringere i Paesi europei a rivedere i propri piani ritardando la fine dell’emergenza coronavirus.

TAG:
primo piano

ultimo aggiornamento: 01-01-2021


Microsoft, hacker SolarWinds sono arrivati al codice sorgente

41enne travolto e ucciso a Reggio Calabria. Alla guida forse un minorenne