Lutto nel mondo del cinema. E’ morto all’età di 95 anni Val Bisoglio, conosciuto da tutti per essere stato il padre di Tony Manero.

ROMA – Nuovo grande lutto nel mondo del cinema. E’ morto all’età di 95 anni Val Bisoglio, conosciuto da tutti per essere stato il ‘padre’ di Tony Manero ne La febbre del sabato sera. L’artista, come scritto dal Corriere della Sera, si è spento nella sua casa nei pressi a Los Olivos, in California.

L’uomo era malato da tempo e si è spento nella giornata del 18 ottobre, ma la famiglia ha preferito mantenere il massimo riserbo per una settimana. Un lutto che ha scosso l’intero mondo del grande schermo. E nei prossimi giorni non si esclude un evento per ricordarlo.

Super Green Pass, tutte le regole per viaggiare a Natale

Chi era Val Bisoglio

Nato negli Stati Uniti da genitori italiani immigrati negli Usa, l’attore è diventato famoso per aver interpretato il ruolo del padre di Tony Manero ne La febbre del sabato sera. Una partecipazione che gli ha permesso di farsi conoscere in tutto il mondo e, soprattutto, iniziare una carriera importante nel mondo del cinema.

Diversi i film che lo hanno visto protagonista. L’ultimo lavoro risale al 2002 dove ha preso parte ai primi tre episodi de I Soprano, anche questo un lavoro che è stato fondamentale per farsi conoscere in tutto il mondo.

Cinema
Cinema

La morte

Negli ultimi periodi l’attore aveva limitato le uscite pubbliche per motivi di salute. Le sue condizioni sono peggiorate qualche settimana fa e la morte è avvenuta nella giornata del 18 ottobre anche se i familiari hanno comunicato il decesso solo qualche giorno dopo senza entrare nei dettagli.

Una scomparsa che lascia un vuoto incolmabile nel mondo del cinema. Possibile nei prossimi giorni o mesi un evento per ricordare uno degli artisti più importanti a livello mondiale.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 24-10-2021


Vaccino Covid, altre novità in vista: ecco chi dovrà fare il richiamo

“Green Pass solo ai vaccinati”: nuova stretta in arrivo?