MotoGP, rinviato il verdetto sulla vittoria della Ducati: il punto

MotoGP, la vittoria di Dovizioso in Qatar è confermata

La vittoria del primo Gran Premio stagionale della MotoGP resta alla Ducati. La FIM ha confermato il successo di Dovizioso.

MIES (SVIZZERA) – I giudici della Corte d’Appello della FIM hanno deciso di confermare la vittoria di Andrea Dovizioso in Qatar. Il verdetto era atteso per il pomeriggio di venerdì 22 marzo ma alla fine si è preferito prendere più tempo per analizzare con maggiore attenzione il caso.

La sentenza è arrivata nella giornata di martedì visto che nel prossimo weekend (30-31 marzo) è prevista la seconda gara della stagione. La vittoria della Ducati è rimasta in bilico per l’appendice montata sulla moto di Dovizioso. Ma alla fine la fiducia della casa motociclistica italiana è stata ripagata con la decisione da parte della Corte d’Appello.

Andrea Dovizioso
fonte foto https://twitter.com/DucatiMotor

MotoGP, la Ducati ha presentato tutta la documentazione alla Corte d’Appello della FIM

Uno degli appuntamenti decisivi della stagione era fissato per le 11 di venerdì. In aula la Ducati e gli altri team che hanno presentato il ricorso. Documentazione presentata dalla Rossa mentre gli ‘avversari’ hanno esposto tutti i loro dubbi sull’appendice. Nessuna decisione immediata da parte dei giudici che preferiscono prendere del tempo per analizzare meglio il caso che resta sicuramente molto delicato.

Il verdetto è atteso tra lunedì e martedì per consentire a tutto il paddock di presentarsi in Argentina con delle sicurezze maggiori. In caso di decisione contro la Ducati la vittoria andrebbe a Marc Marquez con Andrea Dovizioso che di conseguenza sarebbe squalificato. Altrimenti la vittoria resterà in mano al forlivese che anche nel prossimo Gran Premio potrà usufruire di questa appendice considerata regolare. L’attesa sta per finire ma non le polemiche visto che qualsiasi sentenza dovrebbe scatenare la discussione tra i team con una stagione che è iniziata all’insegna dei misteri.

fonte foto copertina https://twitter.com/DucatiMotor

ultimo aggiornamento: 22-03-2019

X