Vertice tra Macron e Draghi sull’Afghanistan. Il premier Draghi ha confermato l’intenzione di convocare un G20 entro settembre.

PARIGI (FRANCIA) – Un vertice tra Macron e Draghi sull’Afghanistan e sulla Libia. Il premier italiano nella serata di giovedì 2 settembre sarà in Francia per fare il punto su due temi molto delicati.

Il presidente Macron: “Qui per parlare di Afghanistan”

Nessuna dichiarazione da parte del premier Draghi al suo arrivo in Francia, ma il presidente transalpino ha confermato che sul tavolo di questo vertice c’è “l’Afghanistan e dobbiamo discutere anche del prossimo Consiglio Ue e preparare la presidenza francese. Affronteremo anche questioni bilaterali, migratorie e si parlerà di futuro”.

Un incontro che porterà il primo ministro italiano a confermare la propria intenzione di convocare un G20 entro settembre. Un’idea che sarà condivisa anche dal presidente transalpino e si cercherà insieme di convincere anche gli altri leader a prendere parte a questa riunione.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Emmanuel Macron
Emmanuel Macron

Le mosse dell’Italia sull’Afghanistan

In attesa di capire la possibilità di convocare un G20 entro settembre, nell’ultimo Consiglio dei ministri il Governo italiano ha finanziato un fondo da 120 milioni di euro per l’accoglienza dei profughi afghani. Ecco tutti gli obiettivi che si è prefissato il Governo:

al miglioramento delle condizioni di accoglienza e delle iniziative di resilienza a favore della popolazione afghana, in particolare degli sfollati/rifugiati nei Paesi dell’area a seguito dell’evoluzione della situazione nel corso del mese di agosto; ad iniziative volte a facilitare l’accoglienza di sfollati/rifugiati afghani; alla partecipazione italiana di iniziative dell’Unione Europea e internazionali di risposta alla figura dell’Afghanistan“.

Tutte proposte che saranno messe sul tavolo anche dei diversi tavoli europei da parte del premier Draghi. Lo stesso presidente italiano nei prossimi giorni avrà un contatto telefonico con Xi Jinping. L’obiettivo è sempre una linea comune per risolvere il prima possibile la situazione in Afghanistan.

ultimo aggiornamento: 02-09-2021


Cosa prevede il decreto Incendi

Media Giappone, il premier Suga prossimo alle dimissioni