Vertice di maggioranza a Palazzo Chigi su Recovery Fund e dpcm Natale. La discussione entra nel vivo.

ROMA – Vertice di maggioranza a Palazzo Chigi su Recovery Fund e dpcm Natale. Il premier Conte nella serata di sabato 28 novembre ha riunito i capi delegazione e i ministri Gualtieri e Amendola e il sottosegretario Fraccaro per iniziare a definire le prossime misure e la squadra per gestire i 209 miliardi.

Per quanto riguarda il dpcm, il confronto dovrebbe continuare nelle prossime ore. Lunedì 30 novembre e martedì 1 dicembre sono previsti due appuntamenti con la Conferenza Stato-Regioni. Non è da escludere una domenica di riflessione da parte del Governo.

Recovery Fund

L’argomento centrale del nuovo vertice di maggioranza è stato il Recovery Fund. Secondo quanto riportato dall’Ansa, il premier Conte potrebbe decidere per una struttura piramidale con due assi portanti: organo politico e tecnico.

Il primo dovrebbe essere composto dal premier Conte e dai ministri Gualtieri e Patuanelli. Alla guida di questo organo il ministro Amendola. Quello tecnico, invece, sarà costituito da 6 manager, coadiuvati da una task force di 300 persone.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Palazzo Chigi
Palazzo Chigi

Dpcm Natale

Resta aperto anche il capitolo Dpcm Natale. Diversi i nodi da sciogliere nelle prossime ore, iniziando dagli spostamenti. Si sta ragionando sulle deroghe per consentire ai figli e ai nonni di raggiungere i parenti più stretti. Resta consentito il ritorno nella città di residenza.

Da definire anche il discorso coprifuoco. M5s e Iv, sostenuti dal premier Conte, chiedono il prolungamento di una o due ore almeno per i giorni della vigilia. Una decisione definitiva sarà presa nelle prossime ore. Per quanto riguarda il pranzo di Natale, l’esecutivo si prepara a dare raccomandazioni, ma non ci dovrebbe essere l’indicazione del numero massimo.

Continua la discussione sulla scuola. L’ultima ipotesi è quella di un ritorno graduale in classe dal 14 dicembre. L’obiettivo da parte del Governo è quello di ripartire in presenza il 7 gennaio.

TAG:
primo piano

ultimo aggiornamento: 29-11-2020


Effetto coronavirus, Conte cala nei sondaggi

Per le superiori il ritorno a scuola slitta a gennaio. Ma è possibile una riduzione della Dad già a dicembre