Montella: “l presidente non l’ho sentito, ma difficilmente chiama dopo le partite, figuriamoci dopo le sconfitte

Le dichiarazioni di Vincenzo Montella ai microfoni di Mediaset Premium dopo la sconfitta di misura (0-1) rimediata contro la Sampdoria: “Il calcio è questo, c’è molto rammarico per tutto quello che abbiamo creato. Sotto il piano dell’impegno e dei principi di gioco c’è poco da rimproverare ai ragazzi, ma è ovvio che bisogna migliorare nella finalizzazione e anche nella scelta dell’ultimo passaggio. È un risultato che ci penalizza, ma dobbiamo continuare a credere nelle nostre convinzioni e nei nostri principi di gioco. La Sampdoria è una buona squadra, ma non aveva creato praticamente nulla fino al momento del gol: è un errore che può starci, ma noi eravamo posizionati in maniera giusta. Deulofeu? Ha fatto bene. Reazione di Bacca al momento del cambio? Io non l’ho notato, ma se i giocatori sostituiti hanno qualche mugugno magari è anche con se stessi, non per forza con l’allenatore che li ha tolti. Bisognerebbe chiedere a Carlos con chi ce l’avesse. Davanti dobbiamo ancora migliorare, ma non si può dire che la squadra non crei occasioni: è un momento così, bisogna parlare un po’ meno tutti e darsi un po’ più da fare, compreso me. Il presidente non l’ho sentito, ma difficilmente chiama dopo le partite, figuriamoci dopo le sconfitte. Credo che questa sarà solo una fase, arriveranno tempi migliori“.

milan

ultimo aggiornamento: 05-02-2017


Milan-Sampdoria 0-1: Muriel espugna San Siro, è la fine del miracolo rossonero?

Deufoleu: “Non capisco come non abbiamo potuto non vincere, ora testa a mercoledì”