La conferenza stampa di Vincenzo Montella alla vigilia della sfida con il Napoli di Maurizio Sarri

Queste le dichiarazioni in sala stampa del tecnico del Milan Vincenzo Montella alla vigilia della delicatissima sfida di Serie A contro il Napoli di Maurizio Sarri: “Volevo dire innanzitutto che siamo toccati per quello che sta succedendo, siamo molto dispiaciuti. Siamo contenti che qualche tifoso del Milan di quelle parti riuscirà comunque a venire domani sera alla partita. Niang? Ha avuto un calo dopo il virus influenzale, ha perso un po’ di sicurezza. Ieri non si è allenato ancora per l’influenza, oggi lo valuteremo. Un episodio positivo e favorevole potrebbe aiutarlo a superare il momento difficile“.

Sosa – Ha sempre cambiato in grandi squadre, ha fatto un grande campionato in Turchia, a Napoli ha fatto fatica per un discorso tattico, ora è maturo e sereno. Quando viene chiamato in causa fa sempre buone cose, ha bisogno di essere sostenuto, anche se ha giocato meno di quanto si aspettasse“.

Sulla partita con il Napoli – E’ una partita di alta classifica, per noi è motivo di orgoglio ma anche di responsabilità.  Affrontiamo una squadra fortissima, è stata costruita per fare la Champions e quindi numericamente può affrontare più competizioni. Li affronteremo nel loro momento migliore, quindi servirà una partita di altissimo livello. Sono felice di giocare una partita così. “Non so se domani sarà decisiva per il terzo posto, non credo. Dipenderà anche dal nostro recupero di Bologna. Rimonte? Non decidiamo noi di andare in svantaggio. Contro grandi squadre è più difficile recuperare, ma non sempre è così“.

Deulofeu – Dove me lo immagino al Milan? Non me lo immagino, io parlo solo dei giocatori del Milan“.

Sul momento della squadra – All’inizio dell’anno percepivo insicurezza, poi la squadra ha acquisito consapevolezza e ora si esprime meglio. Bisogna avere coraggio e sfrontatezza, ma è un percorso lungo da affrontare. Bisogna convincere i ragazzi a fare qualcosa fuori dall’ordinario“.

Sulle assenze – Giocheremo sempre in undici, quindi le assenze non dovranno essere un alibi“.

Suso e Bonaventura – Stanno molto bene. Si parla spesso del piano fisico, poi guardiamo negli altri campionato e gente come Messi e Neymar giocano sempre. Parte tutto dalla testa“.

Bacca – Lunedì ha fatto un’ottima partita anche a livello di partecipazione alla manovra, ha fatto meglio di altre volte. Lui deve pensare soprattutto a segnare“.

De Sciglio – Non sta ancora bene, oggi lo valuteremo ma non penso che sarà a disposizione per domani. Si parla da tempo di De Sciglio alla Juventus, ma io lo vedo sempre sereno“.

Sulla difesa e l’assenza di Romagnoli – Gli attaccanti del Napoli sanno fare tutto, sono difficili da marcare. Romagnoli poteva garantirci un fraseggio maggiore, ma possono fare bene anche Gomez e Zapata“.

Montella a Milan TV

È sicuramente una partita di altissimo livello, loro sono nel miglior momento della stagione, sono abituati a certe partite, per noi sarà bello confrontarci con loro. Il Napoli è stato costruito per fare la Champions, hanno doppioni per ogni loro giocatore, quindi non credo che saranno un problema per loro le assenze. Sosa? Contro il Torino ha fatto bene, ma davanti alla difesa possono giocare anche Bertolacci e Kucka“.

TAG:
milan

ultimo aggiornamento: 20-01-2017


Milan-Napoli: da Maradona e Van Basten, a Sarri e Montella, aspettando Deulofeu e Insigne?

Milan, idea Cigarini per il centrocampo