Presunta violenza sessuale a Rimini. Una ragazza alla polizia: “Mi ha abusata mentre tornavo a casa”.

RIMINI – Una violenza sessuale sarebbe avvenuta a Rimini nei giorni scorsi. A denunciare l’abuso è stata una ragazza di 15 anni alla Polizia. La giovane, secondo quanto riportato da La Repubblica, ha raccontato che, mentre stava tornando a casa dopo una serata trascorsa con le amiche, è stata afferrata per un braccio da un uomo e trascinata in una strada isolata dove sarebbe stata molestata.

E’ stata aperta un’indagine per accertare meglio quanto successo e provare a ricostruire l’accaduto. Gli inquirenti stanno cercando di risalire anche all’autore di questa violenza.

Un arresto a Cesenatico

Un uomo di 46 anni è stato arrestato a Cesenatico per due episodi di violenza sessuale, avvenuti il 2 e l’8 agosto. Come scritto da La Repubblica, nel primo episodio la vittima sarebbe stata aggredita e molestata, ma le sue grida di aiuto hanno costretto l’uomo a fuggire per far perdere le sue tracce.

Il secondo tentativo di violenza è avvenuto solamente sei giorni dopo nei confronti di due ragazze. Le giovani, minacciate con una pistola (poi risultata falsa n.d.r.), sono state costrette a subire un atto sessuale contro la violenza. Anche in questo caso, però, le giovani sono riuscite a fuggire e chiedere aiuto ai passanti. Dieci giorni dopo il blitz dei carabinieri che ha portato al fermo dell’uomo.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Auto polizia
Auto polizia

Indagini in corso

Le indagini sono in corso per cercare di ricostruire meglio quanto successo e soprattutto capire se in passato ci sono stati altri episodi simili. Non è da escludere, infatti, che l’uomo abbia compiuto altre violenze nei giorni precedenti ai due abusi accertati, ma su questo ancora non si hanno certezze. Gli approfondimenti del caso continueranno nei prossimi giorni e si cercherà di capire quanto accaduto a Cesenatico in questa estate.

66enne arrestato in provincia di Cesena

Sempre in provincia di Cesena un uomo di 66 anni è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio e atti persecutori. Secondo una prima ricostruzione, l’arrestato avrebbe prima cercato di strangolare e poi abusato dell’ex compagna. La donna ha raccontato tutto agli inquirenti, che sono riusciti ad arrivare alla conclusione dell’indagine con il fermo del 66enne.


Covid, come cambiano i colori delle Regioni. Sicilia in ‘area critica’ per i ricoveri

Vaccino Covid, chi è esente e quando si può rinviare