Il fatto è accaduto ad Acireale. Due cugini sono stati uccisi in campagna a colpi di pistola. Si chiamavano Vito e Virgilio Cunsolo ed avevano rispettivamente 29 e 30 anni. Secondo una prima ipotesi, l’omicida avrebbe sorpreso i giovani mentre rubavano agrumi.

Si tratta di un caso di duplice omicidio, avvenuto in via Roccamena, nella frazione di Pennisi, nei pressi di un fondo agricolo. Ancora l’esatta dinamica dei fatti non è stata chiarita. La recinzione del fondo agricolo aveva un varco aperto. Fortunatamente, numerose abitazioni adiacenti al fondo agricolo possiedono delle telecamere di sorveglianza, i cui nastri saranno analizzati a breve per scoprire chi sia il colpevole del duplice omicidio.

casolare_strada_campagna_terreno

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

La dinamica dell’omicidio di Vito e Virgilio

Il killer ha ucciso i due con dei colpi di pistola ad una distanza ravvicinata, dopo ha coperto i corpi senza vita dei due cugini con delle frasche. I parenti, preoccupati della scomparsa dei due, sono andati a cercarli proprio a Pennisi, in pensiero per il fatto che non rispondessero al telefonino.

Attualmente sono in corso le indagini per duplice omicidio. Ad occuparsi del caso i carabinieri della compagnia di Acireale, del comando provinciale di Catania e la sezione Sis del nucleo investigativo. Sul luogo del delitto anche i vigli del fuoco insieme agli agenti di polizia del commissariato di Acireale.

Il sospettato

I principali sospetti – al momento – ricadono nei confronti di un anziano che abita nei pressi del fondo agricolo. In seguito all’omicidio, i carabinieri hanno bloccato la circolazione stradale per analizzare la scena ed impedire che qualcuno possa contaminarla.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

giallo

ultimo aggiornamento: 23-06-2022


Vittorio Raso, arrestato il boss della ‘Ndrangheta

Anita Alvarez: perde i sensi in acqua e viene salvata dall’allenatrice