Estensione dell’elettorato, via libera al voto ai ragazzi di 18 anni per il Senato. La legge sarà promulgata a tre mesi dall’approvazione per eventuale referendum confermativo.

Il Senato approva la modifica dell’articolo 58 della Costituzione e stabilisce che i ragazzi di 18 anni potranno votare anche per il Senato. Il ddl Costituzionale è stato approvato con 178 voti a favore, 15 voti contrari e 30 astenuti.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Via libera al voto per i ragazzi di 18 anni al Senato

Con 178 voti favorevoli, 15 contrari e 30 astensioni, l’Assemblea, giovedì 8 luglio, ha approvato, in seconda deliberazione, il ddl costituzionale n. 1440-B di modifica all’articolo 58 della Costituzione, in materia di elettorato per l’elezione del Senato della Repubblica, incardinato nella seduta del 7 luglio con la relazione del sen. Parrini, si legge nella nota pubblicata sul sito del Senato al termine della votazione.

Con il via libera da parte di Palazzo Madama, il Parlamento approva definitivamente la riforma che però sarà promulgata tra tre mesi per poter dare il tempo per richiedere il referendum confermativo. Si tratta di una procedura dovuta in quanto alla Camera non è stato raggiunto il quorum dei due terzi.

Senato
Senato

L’articolo 58 della Costituzione

Ma cosa diceva l’articolo 58 della Costituzione italiana prima della modifica approvata dal Parlamento?

I senatori sono eletti a suffragio universale e diretto dagli elettori che hanno superato il venticinquesimo anno di età. Sono eleggibili a senatori gli elettori che hanno compiuto il quarantesimo anno“.

In poche parole prima dell’approvazione del ddl per il Senato potevano votare solo elettori che avevano superato il venticinquesimo anno di età.

Senato, voto a 18 anni: cosa cambia

Con la modifica dell’articolo 58 della Costituzione si stabilisce che sarà possibile votare per il Senato dai diciotto anni di età. Quindi tutti gli elettori potranno esprimersi anche per quanto riguarda l’elezione dei senatori.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

TAG:
primo piano

ultimo aggiornamento: 08-07-2021


Covid, il governo alla sbarra per i morti in Lombardia. Al via il processo

Emergenza Covid, Speranza: “Preoccupano le varianti, la pandemia non è finita”