Il Senato dice no alla mozione di sfiducia nei confronti di Danilo Toninelli. Il ministro resta il titolare del dicastero dei Trasporti.

ROMA – Con 159 voti contrari e 102 a favore il Senato ha bocciato la mozione di sfiducia nei confronti del ministro Danilo Toninelli presentata dal Partito Democratico. 19 gli astenuti.

Voto di sfiducia a Toninelli, il Senato chiamato alla decisione

E’ iniziata alle 9:30 di giovedì 21 marzo 2019 la discussione in Senato per la mozione di sfiducia presentata dal Partito Democratico contro il ministro Danilo Toninelli. Il voto finale è atteso entro le 15 quando a Palazzo Madama inizieranno le interrogazioni ai ministri Grillo, Tria e Centinaio.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Danilo Toninelli
Danilo Toninelli

Voto di sfiducia a Toninelli, in Senato iniziata la discussione

Il Senato è chiamato a votare la mozione contro Danilo Toninelli. La maggioranza giallo-verde dovrebbe presentarsi unita a Palazzo Madama con il ministro che potrebbe mantenere la titolarità del dicastero dei Trasporti ma la tensione all’interno del Governo per vari motivi resta alta e per questo ci possono essere sorprese.

L’esponente M5s da diverso tempo è al centro delle polemiche per alcune dichiarazioni effettuate alla stampa e non solo. Frasi che ha portato il Partito Democratico a presentare una mozione di sfiducia appoggiata anche da Forza Italia e Fratelli d’Italia. Non ci si aspetta particolari problemi per Toninelli che dovrebbe mantenere il suo ruolo in questo esecutivo. In caso contrario la stabilità della maggioranza potrebbe essere a rischio.

Di seguito il video con la discussione in Senato

https://www.youtube.com/watch?v=RrvX8yxO4k8

Caso Diciotti, il voto del Senato: niente processo per Matteo Salvini

Decretone, via libera della Camera. Il testo atteso in Senato