WhatsApp, virus da una chiamata vocale: cosa fare

Allarme WhatsApp, il virus arriva con una chiamata vocale

WhatsApp, virus dalla chiamata: l’allarme lanciato da un’agenzia controllata da Facebook. Numerosi smartphone sarebbero già stati infettati.

Scatta l’allarme-virus su WhatsApp. Stando a quanto riportato da una compagnia controllata da Facebook, un virus avrebbe infettato numerosi smartphone attraverso una chiamata sulla nota applicazione per la messaggistica istantanea.

WhatsApp, virus dalla chiamata vocale

Stando a quanto riferito da una compagnia controllata da Facebook, il virus è veicolato da una chiamata su WhatsApp. Lo smartphone della vittima viene infettato anche nel caso in cui non si risponde alla telefonata. Sarebbero stati colpiti fino a questo momento numerosi dispositivi, si parla di alcune dozzine.

Il programma ha tutti i tratti distintivi di una compagnia privata nota per le sue collaborazioni con alcuni governi per rilasciare spyware in grado di prendere il controllo dei sistemi operativi” ha spiegato il portavoce di Whatsapp come riportato dall’Ansa.

“Abbiamo contattato Citizen Lab e gruppi impegnati per i diritti umani, risolto il problema e pubblicato un aggiornamento del software. I nostri ingegneri hanno scoperto che le persone che sono obiettivo dell’infezione possono ricevere una o due chiamate da numeri che non conoscono”.

Icona whatsapp
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/whatsapp-icona-app-892926/

Dalla scoperta del virus, segnalata fra gli altri anche da Kaspersky Lab, al rilascio di una versione aggiornata e protetta per fortuna sono trascorse solo poche ore, per cui chiunque abbia gli aggiornamenti correttamente impostati sul proprio smartphone dovrebbe essere al sicuro.
In realtà non è nemmeno chiaro se questo malware abbia raggiunto o meno l’Italia o utenti italiani, ma nel dubbio il consiglio di aggiornare WhatsApp all’ultima versione è sempre valido.
Naturalmente l’operazione deve essere effettuata attraverso l’App store ufficiale. Qualsiasi altra fonte potrebbe essere a sua volta una sorgente di malware, come accade sempre in questi casi.

I danni e gli effetti del virus

Non sono stati specificati quelli che sono i danni che il virus porta con sé. Non è chiaro se blocchi il sistema o danneggi i dati presenti in memoria.

Pegasus, il nome del virus, sarebbe in grado di controllare telecamera e microfono del dispositivo oltre che raccogliere i dati della vittima, geolocalizzazione compresa.

Si tratta quindi di un virus-spia che raccoglie le informazioni presenti sul telefono.

I consigli: aggiornare l’applicazione all’ultima versione disponibile

WhatsApp avrebbe già proceduto a rimediare alla falla ma il consiglio è quello di aggiornare l’applicazione all’ultima versione disponibile. Si consiglia inoltre anche l’aggiornamento di iOS e Android. Il consiglio è ovviamente quello di installare sul proprio smartphone un buon antivirus (di seguito la lista dei migliori antivirus gratis per Android).

ultimo aggiornamento: 16-05-2019

X