Boban: "Milan, bene i punti ma nel gioco mi aspettavo di più"

Boban: “I punti ci sono, ma nel gioco mi aspettavo di più”

Il gioco espresso dalla squadra non ha convinto i dirigenti di Casa Milan. Ecco le parole del Chief Football Officer rossonero.

Due vittorie, ma senza mai convincere. Il Milan ha iniziato la stagione col freno tirato. Debacle di Udine a parte, i punti sono arrivati, ma il gioco e la mano di Giampaolo non si sono ancora visti. Ospite alla presentazione del libro di Paolo Condò, Zvone Boban ha parlato del momento della squadra: “I punti sono stati fatti – ha dichiarato il dirigente rossonero – ma speravamo di essere più avanti sul piano del gioco. Se vedremo più giocatori nuovi nel derby? Chiedete a Giampaolo, è lui l’allenatore”.

A proposito della sfida con l’Inter, in programma sabato 21 settembre alle ore 20.45, ecco il pensiero del manager milanista: “Come vedo la partita? Faccio fatica a fare il politico, che disastro. Comunque credo che sia tutto aperto. Il derby è sempre cinquanta e cinquanta per cento, ho visto tanti giocatori fortissimi e poi magari deboli nelle serate cruciali. Anche a me è capitato di pagare lo scotto di una partita particolare”.

“L’Inter – ha aggiunto Boban – è più avanti del Milan, non ci sono dubbi. Noi abbiamo tanti ragazzi giovani e anche questa è una caratteristica da considerare. Quanto ci si mette ad amalgamare una squadra? Serve un po’ di tempo, però i giocatori più bravi capiscono subito e si capiscono fra di loro. Molti pensano che tutto arrivi dalle idee dall’allenatore, ma non è così, non è soltanto questo: i giocatori si sentono, entrano in sintonia anche se arrivano da parti diverse del mondo”.

Gianluigi Donnarumma
Gianluigi Donnarumma

Milan, Boban: “Donnarumma ha tanto milanismo”

Doppio trequartista o tridente classico? Con quale modulo scenderà in campo il Milan nel derby? Chissà. Antonio Conte, invece, sembra avere le idee molto più chiare: “L’Inter gioca 3-5-2 – ha osservato Boban – e ha più possibilità di correggere le situazioni. Io da centrocampista ho giocato in tutti i sistemi possibili, penso di essere un recordman”.

Una considerazione anche sull’ultima sessione di mercato e sulla leadership di Gigio Donnarumma: “E’ stato un mercato assurdo, con mille agenti che ti spiegano il calcio. Donnarumma ha tanto milanismo dentro, ha passione. E’ quello che ho potuto captare e mi sono sorpreso, perché è talmente giovane, eppure ha già tanto peso”.

Le immagini di Verona-Milan 0-1:

ultimo aggiornamento: 17-09-2019

X