28/9/94, Milan-Salisburgo 3-0: vittoria rossonera annullata dalla Uefa...

28 settembre 1994, il Milan vince contro il Salisburgo ma…

Nel girone di Champions League, il 28 settembre 1994 il Milan batte il Salisburgo con un netto 3-0 ma la Uefa annulla la vittoria rossonera a causa del lancio di un oggetto che colpisce il portiere Konrad.

Nel 1994 il Milan di Capello centra la doppietta scudetto-Champions League. In estate, poi, l’Italia – composta in maggioranza da giocatori rossoneri – sfiora la vittoria del Mondiale. Sul mercato, la dirigenza si limita a riportare a Milanello Gullit e Stroppa e acquista Di Canio e Sordo. Lasciano il club Papin, Raducioiu e Laudrup. L’ossatura della formazione è sempre la solita, con la granitica difesa, la diga Albertini-Desailly, la fantasia dei vari Savicevic, Donadoni e Boban. In attacco esplode Marco Simone.

Il girone di Champions League

Nella nuova stagione, il Milan trova sulla sua strada europea Ajax, Salisburgo e Aek Atene nel girone di qualificazione ai quarti. L’esordio è a Amsterdam e i Lancieri si dimostrano superiori, vincendo 2 a 0 con i gol di Ronald De Boer e Litmanen.

Lucas Ramalho Ordonho Gabriel, Andreas Sondergaard Pellegri Yusuf Yazici Cristian Brocchi Antonio Nocerino Philippe Mexes Guglielminpietro José Mauri Alberto Gilardino Stefano Eranio Giovanni Stroppa Gianluigi Lentini San Siro Jean-Pierre Papin Rafinha Leonardo Milan Gustavo Gomez
San Siro, tifosi rossoneri

28 settembre, Milan-Salisburgo

La seconda giornata di Champions League si gioca mercoledì 28 settembre. Il Milan affronta gli austriaci del Salisburgo. Le formazioni:
MILAN: S. Rossi, Tassotti, Panucci, Gullit, Maldini, Baresi, Stroppa, Desailly, Boban, Albertini, Simone.
CASINO SALISBURGO: Konrad, Lainer, Winklhofer, Mladenovic, Furstaller, Aigner, Jurcevic, Artner, Pfeifenberger, Feiersinger, Kocijan.

La gara

Dopo la sconfitta contro l’Ajax, i rossoneri devono vincere per non compromettere le chance di qualificazione. I minuti passano ma il Milan non trova la via della rete. Al 39′ ci vuole un’azione di Gullit dalla sinistra per propiziare il vantaggio: cross dell’olandese e colpo di testa vincente di Stroppa.

Simone-show e fattaccio…

Nella ripresa, intorno all’ora di gioco accade un po’ di tutto. Al 58′ Simone approfitta di un errore in disimpegno di un avversario e scarica un diagonale destro chirurgico che non lascia scampo al portiere del Salisburgo. Subito dopo, Konrad si accascia al suolo, colpito da un oggetto lanciato dagli spalti. L’estremo difensore è costretto a lasciare il campo. Poco dopo, un Simone in stato di grazia firma il 3-0 con un destro all’incrocio! Tuttavia, la Uefa esaminerà quanto avvenuto a San Siro decidendo un provvedimento particolare: conferma del risultato del campo (3-0) ma niente vittoria per il Milan, a cui vengono tolti i due punti in classifica. Al ritorno, i rossoneri conquisteranno la qualificazione con un gol di Massaro.

ultimo aggiornamento: 28-09-2018

X