Quando si parla di sistemi 4×4 dell’auto si indica la trazione integrale o 4WD. Ecco cosa significa e come funziona nello specifico!

Cosa significa 4WD? Si tratta di un acronimo inglese che sta per “four-wheel drive” ovvero quattro ruote motrici, e indica che la coppia motore del veicolo è ripartita in egual misura su tutte le ruote, ovviamente in quelli che le hanno. In questi casi si può anche chiamare 4×4, come si sente più spesso. La trazione è integrale, che è versatile per percorrere fondi sconnessi e per dare la stabilità necessaria ai veicoli, che possono essere dei fuoristrada piuttosto che auto progettate per chi vuole utilizzare il proprio veicolo non solo per andare sulla strada cementata. Ecco tutto quello che c’è da sapere in merito!

4WD: il significato e le varianti

Come già accennato, la sigla 4WD sta per four-wheel drive, ovvero che la trazione è integrale e si distribuisce su tutte e quattro le ruote motrici, rispetto alla trazione posteriore o anteriore che si distribuisce solo è unicamente nelle ruote posteriori o anteriori. Questo fa sì che sia utilizzabile comodamente per veicoli dedicati al fuoristrada (come può essere la Ford Bronco) e per la percorrenza di fondi sconnessi, come possono essere strade sterrate o con forte pendenza e scarsa aderenza.

Un’altra caratteristica è che questa, per evitare slittamenti, funziona in modo da ripartire la potenza su un numero maggiore di ruote, di modo da non perdere aderenza. Un altro modo di chiamare il 4WD è 4×4, in particolare nei veicoli a quattro ruote. Ma esistono anche diverse varianti a seconda del numero di ruote motrici, come alcune mezzi militari che hanno fino a 8 ruote motrici e quindi la trazione può essere definita 8×8 (o anche 6×6 a seconda dei casi).

Auto Vetri Oscurati
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/toyota-land-cruiser-suv-4-x-4-2943058/

A differenza del 4WD esiste anche la denominazione AWD, che è anch’esso un acronimo che sta per “all-wheel drive“, ovvero tutte le ruote motrici disponibili possono utilizzare la trazione permanente o semipermanente. Esiste infine anche la IWD, ovvero “independet-wheel drive”, ovvero a ruote motrici indipendenti, che in sostanza ogni ruota fornisce la trazione da un motore indipendente, come può essere nelle auto elettriche.

Sempre per quanto riguarda le denominazioni, per chi non è esperto o addirittura non lavora nel campo della progettazione automobilistica o nella vendita, il termine 4WD potrebbe non significare niente, anche perché con l’avvento dei cosiddetti SUV questa sigla è andata un po’ a perdersi nel dimenticatoio, ma è comunque molto importante per che vuol conoscere e approfondire gli aspetti tecnici dei veicoli, che essi siano a quattro, a due o a più ruote.

Trazione 4×4: come funziona

Il 4WD auto è la trazione integrale, che si può basare su diverse caratteristiche: Differenziale, ovvero con sistemi basati su diversi tipi e numeri di differenziali che possono anche essere muniti di blocco differenziale che permette di controllare ancora di più la trasmissione; A frizione, ovvero che trasmesse la trazione da un asse mentre il secondo viene fatto funzionare dal motore stesso; Idraulico, ovvero che la trasmissione avviene in modo permanente su un asse, mentre il secondo viene azionato da un sistema idraulico.

In base al tempo di funzionamento il 4×4 si suddivide in Full Time, Part Time e Misto, e infine trazioni con funzioni ridotte si dividono in 4WD-Low o 4L, oppure 4WD-High o 4H.

Il controllo del sistema 4×4 può avvenire anche con un blocco del differenziale. Un’auto con tutti i differenziali sbloccati, ad esempio, fa perdere aderenza fa perdere anche la trazione. L’inserimento della trazione integrale può avvenire in tre modi: deciso dal conducente, demandato dall’elettronica di bordo o in maniera autonoma.

Infine in blocchi del differenziale possono essere: meccanici, pneumatici, elettronici o con sistema idraulico.

Fonte immagine: https://pixabay.com/it/parcheggio-autos-veicoli-traffico-825371/

Vaccino Covid, quando farlo, come prenotarsi e da chi saremo chiamati

TAG:
approfondimento

ultimo aggiornamento: 11-12-2020


Ferrari, Camilleri lascia la carica di Amministratore delegato. Incarico ad interim a John Elkann

Coronavirus, le nuove regole per chi torna (o arriva) dall’estero. Cosa cambia e cosa bisogna sapere prima di mettersi in viaggio