“La Coppa dei Campioni vinta a Barcellona è scolpita nel mio cuore”. Adriano Galliani ha parlato del suo Milan ai microfoni di 361magazine.com.

Certi amori non finiscono… Lo sa bene Adriano Galliani, “costretto” a lasciare il suo più grande amore, il Milan, dopo la cessione del club di via Aldo Rossi al gruppo cinese guidato da Yonghong Li. Intervenuto alla festa di Natale di Ca’ Del Bosco, l’ex amministratore delegato rossonero, ha parlato un po’ del suo vecchio Milan, ricordando gli anni d’oro della gestione Berlusconi.

Serie A, 19esima giornata: Fiorentina-Milan sabato 30 dicembre alle 12.30

“Io sono un grande appassionato di vini – ha dichiarato Adriano Galliani ai microfoni di 361magazine.com – e qui ci sono prodotti straordinari. A quale Milan paragonerei questo vino? Sicuramente al calcio champagne di Arrigo Sacchi negli anni di Van Basten, Gullit, Baresi e Maldini. Io ho sempre scolpito nel cuore la prima Coppa dei Campioni che abbiamo vinto a Barcellona nel 1989. Poi abbiamo vinto tante altre Champions e tante altre cose, ma come per gli amori, la prima volta non si dimentica mai. Sono andato via dal Milan, ma rimango un tifoso pazzo”. Un legame, quello tra lo storico dirigente e la società rossonera, assolutamente inscindibile, nonostante l’addio dello scorso aprile.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
Adriano Galliani Arrigo Sacchi calcio Champions ivm milan

ultimo aggiornamento: 28-12-2017


Roma, Francesco Totti: “Non farò l’allenatore. Questo calcio non mi piace”

Tim Cup, la moviola di Milan-Inter: regolare la rete di Cutrone. Guida promosso