Afroamericano ucciso dalla polizia ad Atlanta. Aperta un’inchiesta, sospesi i due poliziotti.

ATLANTA (STATI UNITI) – Afroamericano ucciso dalla polizia ad Atlanta. L’ennesimo episodio violento negli States è avvenuto nella notte tra il 12 e il 13 giugno 2020 in un parcheggio. Gli agenti erano intervenuti per arrestare il giovane che dormiva nel parcheggio.

Morte George Floyd proteste
01/06/2020 Stati Uniti – proteste per la morte di George Floyd Imago//Image nella foto: proteste

Atlanta, afroamericano ucciso dalla polizia

Secondo quanto documentato da un video, l’uomo, Rayshard Brooks , 27 anni, ha reagito all’arresto riuscendo a strappare un taser dalle mani di uno degli agenti per poi tentare la fuga.

Da qui la reazione dei poliziotti che hanno sparato tre colpi alla schiena. Gli inquirenti hanno raccontato ai colleghi di aver portato l’uomo in ospedale dove poi è morto. Un testimone, invece, parla di un intervento tardivo, avvenuto quando ormai non c’era più niente da fare. Sulla vicenda è stata aperta un’inchiesta.

Un agente, Garrett Rolfe, è stato licenziato per l’uccisione del ragazzo afroamericano.

Di seguito il video finito sulla rete.

Proteste ad Atlanta

Atlanta ha vissuto una notte di proteste e tensioni. I manifestanti hanno incendiato negozi e auto. Dato alle fiamme anche il Wendy’s di Atlanta, il ristorante fuori dal quale Brooks è stato ucciso. Sono più di trenta le persone fermate a causa dei disordini scoppiati nella città.

A New York la ‘stretta al collo’ potrebbe costare 15 anni di prigione

L’ennesimo episodio è avvenuto pochi giorni dopo quello di George Floyd con le proteste in tutto il mondo che non si fermano. A New York il governatore Cuomo ha deciso di approvare un pacchetto di riforme molto importante per cercare di rendere più responsabili gli agenti durante i propri interventi.

La stretta al collo, che in questo Stato è già vietata, potrebbe costare una condanna fino a 15 anni.

Morte George Floyd
01/06/2020 Stati Uniti – proteste per la morte di George Floyd Imago//Image nella foto: proteste

Proteste in Europa

Le proteste in Europa non si fermano dopo la morte di George Floyd. A Londra e a Parigi sono stati registrati anche alcuni scontri con la polizia. Nel Regno Unito sono scesi in piazza anche estremisti di destra che hanno trovato il contatto con gli agenti. Rimasto ferito un fotoreporter italiano.

In Francia, invece, in azione i black-bloc al termine della manifestazione organizzata contro il razzismo. Anche in questo caso sono stati registrate delle tensione con le forze dell’ordine con la situazione tornata alla normalità poco dopo.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
afroamericano atlanta cronaca George Floyd News primo piano

ultimo aggiornamento: 14-06-2020


Fondazione Gimbe accusa: “L’attività di testing continua a non essere una priorità per molte Regioni”

La strage dei dializzati in Lombardia, morto un contagiato su tre