Alberto Malesani compie 64 anni. Andiamo alla scoperta del tecnico veronese che ha fatto parlare di sé sia per i risultati in campo che per i comportamenti in conferenza.

ROMA – Il 5 giugno del 1954 a Verona nasceva Alberto Malesani. Dopo aver tirato i primi calci nella squadra locale dell’Audace San Michele, si trasferì nelle giovanili del Vicenza. Avventura non molto fortunata quella in biancorosso, tanto da ritornare nella sua vecchia formazione dove è riuscito ad esordire in Serie D. Dopo qualche anno decise di abbandonare il sogno di diventare calciatore e andare alla ricerca di un lavoro per vivere.

Alberto Malesani allenatore: dalla chiamata del Chievo ai successi con il Parma

Nel 1990 è arrivata la chiamata del Chievo Verona per allenare la Primavera. Occasione che Malesani ha sfruttato nel migliore dei modi, visto che nel 1993 è stato promosso in prima squadra. Esordio vincente per il tecnico che con i clivensi ha ottenuto la prima promozione in Serie B.

Il suo approdo nel calcio che conta è arrivato nel 1997 con la Fiorentina ma la svolta della carriera di Malesani c’è stata l’anno successivo quando è stato chiamato dal Parma. Nei tre anni sulla panchina dei Ducali ha vinto una Coppa Italia, una Supercoppa Italiana ma soprattutto una Coppa Uefa. Il Mollo è stato l’ultimo tecnico italiano a trionfare in questa competizione.

Dopo la sua avventura con i gialloblù, la carriera del tecnico veronese ha avuto un piccolo calo non riuscendo, almeno in Italia, a confermarsi ad alti livelli. Dopo le esperienze con Verona e Modena, decise di accettare l’offerta del Panathinaikos nel febbraio del 2005, portando i greci ai preliminare di Champions League. L’anno successivo riuscì a riportare il club ellenico ai vertici del campionato ma al termine del campionato decise di ritornare in Italia per problemi familiari.

La sua carriera continuò sulle panchine di Udinese, Empoli, Siena, Bologna, Genoa e Sassuolo ma senza risultati eclatanti. Malesani è fermo dal lontano 2014. Negli ultimi quattro anni ci sono stati dei contatti con alcune squadre ma alla fine la fumata bianca non è arrivata.

Di seguito il video un sfogo in conferenza stampa di Malesani

Alberto Malesani: moglie, figlie e vita privata

Al fianco di Malesani da sempre c’è la moglie Daniela. La coppia ha due figlie: Giulia e Valentina. In questi anni senza panchina, il Mollo si è dedicato all’altra sua grande passione: il vino. Insieme ad un suo amico enologo ha comprato un terreno a Trezzolano di Verona e produce il Valpolicella e l’Amarone.

Cinque curiosità su Alberto Malesani

Ora andiamo alla scoperta di cinque notizie curiose su Alberto Malesani

• Dopo aver abbandonato la carriera di calciatore, aveva iniziato a lavorare per la Canon. Attività abbandonata dopo la chiamata del Chievo.

• Il suo rapporto con i giornalisti non è mai stato ottimo. Storico il suo sfogo in conferenza stampa quando allenata il Panathinaikos.

• Il modulo preferito è il 3-4-3.

• Dopo i vari sfoghi in conferenza stampa, è diventato un vero idolo del web.

• La cosa che gli manca di più? La panchina.

Di seguito il video lo storico sfogo di Alberto Malesani quando allenava il Panathinaikos

fonte foto copertina https://www.facebook.com/Mister-Alberto-Malesani-498842720179430/

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
Alberto Malesani calcio people Serie A

ultimo aggiornamento: 05-06-2018


Italia-Olanda, Roberto Mancini a RAI Sport: “C’è ottimismo. Fa piacere l’entusiasmo della gente”

5 giugno 2010, Francesca Schiavone vince il Roland Garros