Alitalia, Delta non rilancia. Lufthansa in vantaggio ma gli esuberi...

Alitalia, Lufthansa in vantaggio su Delta. Sindacati preoccupati dagli esuberi

Alitalia, Delta non rilancia. La compagnia americana ha deciso di non partecipare alla sfida di Lufthansa. Preoccupano gli esuberi.

ROMA – Alitalia, Delta non rilancia. E’ questa l’ultima novità per quanto riguarda la cordata per salvare la compagnia di bandiera. Secondo quanto precisato dal Corriere della Sera, la compagnia americana non ha gradito il comportamento del governo italiano ed è pronta a tirarsi fuori dai giochi e lasciare campo libero a Lufthansa.

Una ‘mossa’ a sorpresa che preoccupa (e non poco) i sindacati visto che con la compagnia tedesco il rischio degli esuberi è molto alto.

Sindacati preoccupati dagli esuberi

Gli esuberi preoccupano i sindacati. Secondo quanto scritto dal Corriere della Sera, Ferrovie dello Stato ha tre bozze di offerte sul tavolo. Al momento l’ideale per i commissari sembra essere quella di Delta con 103 aerei e 2.500 esuberi. Atlantia ha presentato una proposta di 97 veivoli e circa 2.800 licenziamenti.

Quella di Lufthansa sembra essere quella più ‘problematica’. Non tanto per i veicoli (75) ma per gli esuberi che dovrebbero essere tra i 5 e i 6mila. I commissari per questo sembrano optare per Delta (100 milioni subito e un piano occupazionale meno pesante n.d.r.) ma ci deve essere una netta presa di posizione nelle prossime ore altrimenti la compagnia americana potrebbe fare un passo indietro.

Alitalia
fonte foto https://www.facebook.com/Alitalia.Italia/

Lufthansa punta Linate

Alitalia e Linate. Sono questi i due obiettivi principali di Lufthansa. Con l’entrata nella cordata della compagnia di bandiera italiana (100 milioni subito e 50 in seguito), la società tedesca punta anche a prendere gli slot preziosi dello scalo milanese. Ma per farlo bisogna chiudere al più presto la trattativa.

L’obiettivo del governo è quello di far partire la newco entro marzo. Il motivo? In quel periodo iniziano le prenotazioni per le vacanze estive e le casse di questa nuova cordata ne potrebbero risentire in modo positivo.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/Alitalia.Italia/

ultimo aggiornamento: 03-11-2019

X