Scarsi risultati, prestazioni poco convincenti, malumore tra i calciatori: la panchina di Antonio Conte è sempre più in bilico. Rossoneri sempre sullo sfondo.

Da una parte Vincenzo Montella e i suoi problemi, dall’altra Antonio Conte e i suoi tormenti. Cosa hanno in comune questi due allenatori? Semplice: entrambi rischiano l’esonero. È vero, i vertici di via Aldo Rossi, da Marco Fassone a Massimiliano Mirabelli, non hanno mai messo in discussione la panchina dell’Aeroplanino (nonostante qualche stoccata ben assestata), ma è chiaro che il rendimento del Milan ha complicato maledettamente il suo futuro in rossonero. Una battuta d’arresto contro il Genoa a San Siro potrebbe far saltare il banco.

Mercato Milan, i movimenti di gennaio dipenderanno dalla conferma di Montella

Dall’attuale allenatore del Milan a quello che, invece, il Milan potrebbe allenarlo in futuro. Parliamo di Conte, il cui presente al Chelsea è sempre più tormentato. Secondo quanto riportato dal Daily Mail, oltre ai risultati (i Blues sono reduci da due sconfitte in Premier e un pareggio in Champions League contro la Roma), va registrato anche il malumore dei calciatori, a quanto pare piuttosto scontenti per gli allenamenti ritenuti troppo duri. Occhio, dunque, al possibile passaggio del testimone tra Vincenzo Montella l’ex Juve. Magari non a gennaio, ma a giugno… I tifosi sognano.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
antonio conte calcio ivm milan Vincenzo Montella

ultimo aggiornamento: 20-10-2017


Inter, Spalletti: “Pronti all’esame Napoli, ma non sarà facile”

Milan, ieri summit Montella-Mirabelli-Fassone: fiducia rinnovata