Amazon segue i passi di Google e fraziona le proprie azioni, in questo caso tramite il rapporto di 20 a 1. Una vera e propria rivoluzione, che permette ai piccoli investitori di acquistare le azioni a prezzi ragionevoli.

Amazon fa come Alphabet, proprietaria di Google. Jeff Bezos ha programmato il frazionamento delle azioni del colosso americano. Oltre al frazionamento, il consiglio d’amministrazione ha autorizzato un nuovo buy back. Il valore del buy back? Fino a 10 miliardi di dollari. La decisione di Bezos ha portato ad un innalzamento radicale del valore di Amazon in borsa.

Dopo la chiusura della Borsa di mercoledì 9 marzo, la compagnia americana ha annunciato uno stock split (frazionamento azionario) ulteriore. Il rapporto seguito è quello di 20 a 1, come per Google a febbraio. Anche Apple e Tesla, nell’estate 2020, hanno fatto la stessa scelta. Il frazionamento sarà attivo da lunedì 6 giugno, garantendo agli investitori della compagnia di Bezos di ottenere 19 azioni ulteriori per ogni azione in loro possesso.

Il consiglio d’amministrazione di Amazon ha inoltre autorizzato la possibilità di investire acquistando azioni proprie (buy back). Tale pratica può essere effettuata per un valore non superiore a 10 miliardi di dollari. Stando a queste novità, il titolo di Amazon, nella sola giornata di ieri, ha guadagnato il 5,5% a Wall Street. Gli investitori sembrano dunque essere d’accordo con le mosse di Jeff Bezos, il secondo uomo più ricco del mondo.

Amazon
Amazon

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Cos’è il frazionamento azionario?

Lo stock split di Amazon è una scelta storica, in quanto non avveniva dal 1999. Ma di che si tratta? Il frazionamento azionario consiste nella seguente pratica: la divisione di una singola azione in più titoli. Da ciò, il valore delle partecipazioni resta lo stesso, ma le porzioni sono più piccole. Quindi, si dà la possibilità a tutti, anche ai piccoli investitori, di comprare azioni Amazon a dei prezzi più sostenibili. Questo è anche ciò che viene evidenziato nella nota pubblicata dalla stessa società. “Questo frazionamento darebbe ai nostri employees una maggiore flessibilità nel modo in cui gestiscono il proprio capitale in Amazon e renderebbe il prezzo delle azioni più accessibile per coloro che desiderano investire nell’azienda”.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 11-03-2022


Perché la benzina costa sempre di più? Ecco tutto ciò che incide sul prezzo

Cosa sono le accise e come influenzano i consumi