Ami Paola Codovini si racconta e presenta il suo libro: “Mia”

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

A tu per tu con Ami Paola Codovini: “Il set mi ha permesso di essere completamente libera e di spaziare nei tanti personaggi”.

Nata a Benevento da una famiglia di avvocati, ha intrapreso studi umanistici a Perugia per poi scoprire la sua passione per l’arte e lo spettacolo. Già nota per il suo ruolo di protagonista nel film Presto farà giorno di Giuseppe Ferlito, la ritroviamo anche in numerosi altri lungometraggi e fiction del piccolo schermo.

A Maggio uscirà il suo libro edito dalla casa editrice “Armando Curcio”: una storia reale che cattura gli occhi del lettore e che riesce a raccontare le fragilità dei protagonisti con dolcezza e sensibilità uniche, tipiche della sua autrice. Ami Codovini si definisce una giovane eterna bambina che vive di sogni e che ha fatto in modo che questi diventassero realtà, figura nota come protagonista sul grande schermo, ci confida che oltre alla carriera artistica si è dedicata al progetto dello studio legale Codovini cercando di seguire le orme paterne.

Ami Codovini è una giovane donna che è riuscita ad abbattere tutte le barriere su assurdi pregiudizi attorno alla figura femminile, con maggior riguardo per la categoria delle attrici e delle modelle.

Il set mi ha permesso di essere completamente libera e di spaziare nei tanti personaggi assaporandone ogni dolce ed amara sfumatura, essere attrice mi ha aperto la porta in cui tutto è concesso” racconta la Codovini.

Ami Paola Codovini

E fuori dal set?
“Sono una figlia, a breve spero anche madre e moglie che vive una vita circondata dagli affetti e dalla bellezza. Adoro viaggiare, fare sport, la danza, gli animali, la natura, impazzisco per i mercatini dell’antiquariato, lo shopping, le serate con gli amici, adoro scrivere racconti e poesie, leggere anche testi religiosi dalla Bibbia al Corano, lavorare al fianco di mio padre ma anche interpretare ruoli ogni volta diversi come attrice”.

Hai iniziato come attrice, hai partecipato a Miss Mondo, hai una tua linea di profumi e ora ti ritroviamo come scrittrice, come mai questa scelta?
“Scrivere Mia è stata un’esperienza fantastica, non posso definirla una scelta perché è semplicemente accaduto. Ho passato ore insonni a scrivere questa meravigliosa storia ed ogni volta che la rileggo me ne innamoro sempre più. L’idea di poter arricchire con il mio libro la giornata dei lettori mi rende felice. Mia: un viaggio fra sogno e realtà”.

È un libro già pronto per il cinema, cosa ci puoi raccontare a riguardo?
“È un libro tradotto in tutte le lingue del mondo, del quale c’è in programma di farne un film e sarà un lavoro molto intenso perché dovrà superare le aspettative del lettore non snaturando l’essenza di Mia. Mia è una storia di cui ci si innamora facilmente ed è difficile dimenticarla. Mia parla anche di quelle persone che non abbandonano mai del tutto il passato. Mia è come quell’onda fresca che ti accarezza la pelle nelle giornate calde stesa sul bagnasciuga e ti lascia la pelle un po’ salata. Mia è libertà”.

Di Francesco Vullo

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 04-04-2018

Nicolò Olia