18 maggio 1939: nasce a Palermo Giovanni Falcone, icona della lotta alla mafia

Giovanni Falcone ha combattuto senza paura Cosa Nostra. Andiamo alla scoperta del magistrato siciliano, uno degli eroi dello Stato italiano.

PALERMO – Era il 18 maggio del 1939 quando a Palermo nasceva uno dei futuri simboli della lotta contro la mafia. Stiamo parlando di Giovanni Salvatore Augusto Falcone, il magistrato siciliano ucciso il 23 maggio del 1992 da Cosa Nostra insieme alla moglie e a tre uomini della scorta.

Giovanni Falcone, la morte nella strage di Capaci

La lotta a Cosa Nostra di Giovanni Falcone iniziò nel 1964 quando vinse il concorso ed entrò nella magistratura italiana. Dopo alcuni anni trascorsi a Trapani, nel 1978 si trasferì nella sua città natale di Palermo, dove iniziò a lavorare prima nella sezione fallimentare e successivamente si occupò di diritto civile.

Dopo la morte del giudice Cesare Terranova nel 1979, accettò la proposta di trasferirsi all’Ufficio Istruzione della sezione penale sotto la guida di Rocco Chinnici. Nello stesso anno lo raggiunse anche Paolo Borsellino. I due inflissero vari colpi alla mafia siciliana anche se proprio questi furono fatali per la loro vita.

Giovanni Falcone e Paolo Borsellino
Giovanni Falcone e Paolo Borsellino https://www.facebook.com/lefotochehannosegnatounepoca/)

Era il 23 maggio del 1992 quando Giovanni Falcone venne ucciso nella cosiddetta strage di Capaci. Il magistrato, come faceva ogni weekend, era tornato in Sicilia da Roma. Questa volta  i movimenti del caposcorta, Antonio Montinaro erano stati seguiti dal boss Raffaele Ganci.

Appena sceso dall’aereo, Falcone, alla guida della sua Fiat Croma, e la scorta si sono messi in viaggio verso Palermo. Le macchine erano seguite dal mafioso Giocchino La Barbera in constante collegamento telefonico con i boss Giovanni Brusca e Antonino Gioè, sistemati sulle colline di Capaci.

Allo svincolo del paese siciliano, il primo aziono il telecomando che provocò l’esplosione di ben 1000 kg di tritolo, sistemati dentro alcuni fustini in un cunicolo di drenaggio sotto l’autostrada. Lo scoppio fu fatale per Giovanni Falcone, la moglie e tre uomini della scorta.

Falcone Capaci

Giovanni Falcone: moglie, figli e vita privata

Giovanni Falcone sposò nel 1964 Rita Bonnici. Il matrimonio tra i due terminò nel 1978 quando lei decise di non seguirlo a Palermo e restare a Trapani, perché innamorata del presidente del tribunale della città siciliana Cristoforo Genna.

L’anno successivo nel capoluogo siciliano in una cena tra amici il magistrato conobbe la moglie Francesca Morvillo, sposata nel 1986.

In entrambe le storie d’amore Giovanni Falcone non ha mai avuto figli: “Non voglio mettere al mondo orfani“, ha spesso dichiarato il siciliano.

Giovanni Falcone: film e libri

Sulla figura del magistrato sono stati spesso girati molti film. Il primo uscì nel 1993 dal titolo Giovanni Falcone, con Michele Placido nel ruolo del protagonista.

A Falcone furono dedicati anche diversi liberi come Per questo mi chiamo Giovanni, scritto nel 2012 da Luigi Garlando.

Nel 1994 Giorgio Faletti sale sul palco del Festival di Sanremo con il brano Signor Tenente. Il testo, scritto dal cantautore torinese, fa una chiara allusione alla strage di Capaci e a quella di Via D’Amelio, dove morì Paolo Borsellino.

Il video con Giorgio Faletti che canta Signor Tenente a Sanremo

Cinque curiosità su Giovanni Falcone

Andiamo a scoprire cinque curiosità su Giovanni Falcone

• Nel 1957 si trasferì a Livorno per frequentare l’Accademia Navale. Dopo quattro mesi decise di abbandonare questa esperienza e tornò a Palermo.

• Nel 1961 si laureò in Giurisprudenza con il voto di 110 e lode. La tesi Istruzione probatoria in diritto amministrativo fu discussa con il professore Pietro Virga.

• Nella sede dell’FBI di Quantico negli Stati Uniti è presente una statua di Giovanni Falcone.

• Durante le sue indagini Falcone è stato accusato di protagonismo da esponenti della politica e della magistratura. “Mi hanno delegittimato, stavolta i boss mi ammazzano“, aveva detto ai colleghi qualche giorno prima della sua morte

• Giovanni Falcone è nato nel rione Kalsa di Palermo. Lo stesso di Giovanni Borsellino e del boss Giovanni Buscetta.

Il video con l’annuncio della morte di Giovanni Falcone

fonte foto copertina https://www.facebook.com/RobertoSavianoFanpage/

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 18-05-2018

Francesco Spagnolo

X