Apple manda in pensione iTunes dopo 18 anni

Alla conferenza WWDC 2019 Apple ha annunciato che non svilupperà più iTunes, a favore delle nuove App. Ecco cosa dobbiamo aspettarci.

Apple iTunes sarà ufficialmente chiuso a brevissimo. Dopo 18 anni di onorato servizio uno dei software più famosi (e controversi) prodotti dalla casa di Cupertino viene ufficialmente rottamato, a favore di un set di nuove App.

iTunes, musica digitale dal 2001

Nel 2001, Apple lanciava iTunes, che all’epoca descriveva come “World’s Best and Easiest To Use Jukebox Software“. Cioè il software musicale migliore e più semplice da usare. Pensato inizialmente per aiutare gli utenti Mac a creare e gestire la loro libreria musicale, all’epoca era un software rivoluzionario.

iTunes prima versione
La versione storica di iTunes (fonte foto: Apple.com)

Nei primi anni ha conquistato molti utenti anche su altre piattaforme, Windows prima di tutte, anche grazie al sapiente marketing di Apple. Infatti iTunes è stato per anni l’unico software che permettesse di gestire i dispositivi della mela morsicata come iPhone, iPod e così via.

Apple aveva pensato iTunes come il centro dell’intrattenimento digitale e con gli anni alla musica si sono affiancate altre funzioni, per esempio il noleggio digitale di film. Purtroppo con l’aumentare dei servizi e delle esigenze degli utenti iTunes è diventato sempre più complesso, pesante e farraginoso, al punto che molti hanno iniziato a considerarlo un vero e proprio bloatware, termine gergale che indica i software particolarmente pesanti. Da qui la decisione di Apple di chiudere il progetto iTunes, dopo 18 anni, a favore di un nuovo set di App.

iTunes Moderno
una delle ultime versioni di iTunes (fonte foto: apple.com)

Il futuro dopo iTunes

Apple ha annunciato che sta per abbandonare iTunes alla conferenza WWDC19. Il celebre software verrà sostituito da Tre diverse applicazioni: Apple Music, Apple TV, Apple Podcasts. L’aspetto interessante è che si tratta di programmi completamente nuovi e costruiti da zero, per cui perderanno anche quella sensazione di primi anni 2000 che iTunes lasciava quando lo si usava.

I nomi ci aiutano a capire cosa faranno i diversi programmi. Come suggerisce il nome Apple Music sarà focalizzato sulla musica, in pratica come iTunes dei primi anni, potremo accedere alla nostra musica che abbiamo acquisito o scaricato, e sarà presente un servizio di streaming a pagamento.

Apple TV sarà la App dedicata a film e serie TV, con l’aggiunta del nuovo servizio di streaming Apple TV+, quando sarà disponibile. Sui Mac supporterà anche la risoluzione a 4K.

Apple Podcasts infine sarà dedicato a questa particolare forma di contenuto, e secondo la presentazione ufficiale conterrà più di 700.000 contenuti.

Quando saranno disponibili le nuove App?

Sempre secondo le voci ufficiali, le tre App saranno disponibili con la nuova versione del sistema operativo Mac Os, Catalina, che arriverà nel corso dell’autunno.

Su Windows iTunes continuerà a esistere (forse)

Per quanto riguarda il sistema operativo Windows, in cui iTunes continua a essere utilizzato dai possessori di dispositivi Apple, non ci sono voci ufficiali per quanto riguarda il termine della applicazione. Secondo alcuni esperti quindi, iTunes potrebbe continuare a vivere su Windows, almeno per un certo periodo.

iTunes  su Windows

Fonte foto copertina: developer.apple.com/wwdc19/ (screenshot)

serverplan banner

ultimo aggiornamento: 05-06-2019

X