Due azzurri su tre passano alla finale dei 3000 siepi, ovvero Ahmed Abdelwahed e Ala Zoghlami: non tradisce Gianmarco Tamberi nel salto in alto!

Gianmarco Tamberi vola in finale del salto in alto alle Olimpiadi di Tokyo 2021. L’azzurro raggiunge l’obiettivo e si guadagna il diritto di tornare in pedana domenica 1° agosto (ore 12.10 italiane), quando inseguirà la medaglia a cinque cerchi per la prima volta dopo la delusione di 5 anni fa per l’infortunio e l’eliminazione di Londra 2012. Il marchigiano ha superato quota 2.28 al secondo tentativo, dopo aver commesso l’unico errore della sua giornata (in precedenza 2.17, 2.21, 2.25 al primo colpo).

Nono posto per l’azzurro, ammesso con altri tredici qualificati ma tutti hanno saltato la stessa misura ovvero 2.30 come prefissato alla vigilia. In finale servirà decisamente migliorare la qualità della propria azione per un posto sul podio.

Percorso netto per il russo Mikhail Akimenko, il qatarino Mutaz Essa Barshim (Campione del Mondo) e il canadese Django Lovett mentre deludono i big, ovvero il russo Ilya Ivanyuk e il bielorusso Maksim Nedasekau. Spiccano le eliminazioni dell’ucraino Andriy Protsenko, del messicano Edgar Rivera, del siriano Mahjd Eddin Ghazal e del tedesco Mateusz Przybylko. L’altro azzurro invece, Stefano Sottile ha esordito superanto 2.17, ma successivamente ha commesso due errori a 2.21 e ha deciso di ritirarsi per troppa fatica.

Le dichiarazioni del campione italiano

Gianmarco Tamberi ha dichiarato ai microfoni della RAI: “Oggi l’importante era qualificarsi, ma non è stata una bella gara. Avevo ottime sensazioni in riscaldamento, poi ho dovuto cambiare i chiodi. I salti sono stati tutti brutti, dal primo all’ultimo. Era andata meglio in allenamento. L’importante è saltare bene in finale. Io ho dato l’anima per essere qui negli ultimi anni: se ripercorro tutto è stata una strada infinita, sono contentissimo di essere qui per giocarmi le mie carte“.

Abdelwahed e Ala Zoghlami volano in finale!

Esordio fantastico per l’Italia nei 3000 siepi, dove due azzurri conquistano la finale. Ahmed Abdelwahed chiude terzo la sua batteria (8.12.71, vicino al personale) e si qualifica direttamente. Molto bene anche Ala Zoghlami, ripescato grazie 8.14.06 che gli vale il personal best. Niente da fare, invece, per il fratello Osama Zoghlami, eliminato in volata dopo una bella gara di testa.

Olimpiadi primo piano

ultimo aggiornamento: 30-07-2021


Atletica, 19enne morta dopo essere stata colpita alla testa da un martello in allenamento

Nuoto, show di Schoenmaker: oro e record del mondo nei 200 rana