La sintesi e il tabellino di Atlético Madrid-Inter 0-1: un capolavoro di Lautaro regala il successo ai nerazzurri al Wanda Metropolitano.

MADRID (SPAGNA) – Nell’ultima amichevole prima degli impegni ufficiale l’Inter ha ottenuto un successo di prestigio. I nerazzurri hanno concluso l’International Champions Cup con un successo grazie ad un capolavoro di Lautaro Martínez nel primo tempo.

ICC, Atlético Madrid-Inter 0-1: la sintesi del match

Buona la partenza dell’Inter che impegna Oblak con le conclusioni di Icardi e Brozovic. La reazione dei padroni di casa fatica a realizzare con i nerazzurri che trovano il vantaggio al 31′ con una bellissima conclusione di Lautaro che in acrobazia brucia il portiere avversario. Nel finale di tempo i Colchoneros trovano il pareggio con Correa ma l’arbitro ferma tutto per fuorigioco.

Nella ripresa reazione Atlético con un colpo di testa e una conclusione imprecisa di Godin e Juanfran. L’Inter si rifà vedere dalle parti di Oblak con un tiro di Lautaro che termina di poco fuori. Con il passare dei minuti i ritmi del match si abbassano con un salvataggio strepitoso di Handanovic nel finale su un bellissimo colpo di testa di Vitolo.

Lautaro Martinez
fonte foto https://twitter.com/Inter

Di seguito il tabellino di Atlético Madrid-Inter

Marcatori: 31′ Lautaro

Atlético Madrid (4-4-2): Oblak; Juanfran (58′ Lucas Hernández), Giménez (46′ Savic), Godin (58′ Kalinic), Filipe Luis (58′ Gelson Martinez); Partey (46′ Rodrigo), Saúl (58′ Vitolo), Koke (58′ Griezmann), Lemar (58′ Arias); Correa (58′ Montero), Diego Costa (58′ Olabe). A disp. Adán,  Garces, Muñoz. All. Simeone

Inter (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio (80′ Candreva), Miranda (60′ de Vrij), Škriniar, Dalbert; Vecíno (80′ Ranocchia), Asamoah (58′ Gagliardini); Politano (69′ João Mário), Brozovic (58′ Borja Valero), Lautaro (69′ Karamoh); Icardi. A disp. Padelli, Berni, Emmers, Zappa, Salcedo. All. Spalletti

Di seguito il video con il capolavoro di Lautaro Martinez

TAG:
calcio news Inter

ultimo aggiornamento: 11-08-2018


André Silva al Siviglia, Pablo Machin: “Il Milan lo avrebbe tenuto”

Atlético Madrid-Inter, Luciano Spalletti: “Ho visto una squadra a due facce”