Somalia, autobomba a Mogadiscio: ci sarebbero morti

Attentato a Mogadiscio, Somalia: esplode autobomba davanti a un ristorante nel quartiere di Waberi. Ci sarebbero morti.

Sarebbero almeno undici i morti in seguito a un attentato a Mogadiscio (Somalia), dove un’autobomba è esplosa davanti a un ristorante. Secondo gli inquirenti l’attentato potrebbe essere stato compiuto dal gruppo terroristico di Al Shabaab.

Vigili del fuoco Bangladesh
Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/FIRE-FIGHTER-BD

Somalia, attentato a Mogadiscio

Il ristorante, come riferito dalle fonti locali, si trova nel quartiere di Waberi. Secondo le fonti locali, l’attentato potrebbe essere stato compiuto dai terroristi del gruppo islamico di Al Shabaab.

Stando alle informazioni emerse fino a questo momento, sembra che l’autobomba sia stata parcheggiata proprio davanti a un noto ristorante di Mogadiscio. A distanza di diverse ore dall’attacco nessun gruppo ha rivendicato l’attentato e l’attribuzione al gruppo Al Shabaab è solo un ipotesi.

La macchina sarebbe stata posteggiata – probabilmente in maniera volontaria – in un luogo di passaggio e quindi particolarmente affollato.

I testimoni parlano di una violentissima esplosione che avrebbe fatto saltare in aria anche altre macchine posteggiate vicino alla bomba improvvisata. L’intenzione sarebbe stata quella di uccidere e non solo quella di sottolineare il clima di paura e tensione che vige nella zona dove nel corso degli ultimi mesi si sono moltiplicati gli episodi di violenza legati al terrorismo.

Il bilancio dell’attentato

Stando a quanto riferito dai media locali, il bilancio dell’attentato sarebbe di undici morti e sedici feriti. Non sono chiare le condizioni delle persone rimaste coinvolte nell’attacco e non è da escludere quindi che il bilancio possa aggravarsi nel corso delle prossime ore.

ultimo aggiornamento: 28-03-2019

X