Atto ingiuntivo, ecco tutto quello che c’è da sapere: cos’è, come funziona, il procedimento e i tempi per richiederlo…

Cos’è un atto ingiuntivo? L’atto ingiuntivo è un provvedimento emesso dal Giudice Civile con cui si ordina a un determinato soggetto (comunemente chiamato il debitore) a risarcire di un a certa somma un altro soggetto (creditore). Ma qual è la funzione del decreto ingiuntivo? Si tratta di un provvedimento che costituisce, una volta richiesto, il titolo per procedere all’esecuzione forzata. Possono ricorrere all’atto ingiuntivo tutte i soggetti creditori di una determinata somma di denaro oppure in caso di beni prestati e mai più restituiti. Requisito essenziale affinché il Giudice conceda il decreto ingiuntivo è la prova scritta da parte del soggetto creditore dell’esistenza del prestito. Risultano quindi importanti documenti come promessa di pagamento, scritture contabili, telegrammi, ecc.

Procedimento atto ingiuntivo

Ma qual è il procedimento da seguire per richiedere un atto ingiuntivo? Il ricorso va presentato al Giudice competente oppure ad un Tribunale o Giudice di Pace qualora la somma di denaro sia di un valore minimo o superiore di 5000 euro. Al momento della presentazione del ricorso il soggetto richiedente deve depositare anche la documentazione circa l’esistenza del credito. Spetterà al Giudice valutare la documentazione e valutare l’emissione o il rigetto del decreto ingiuntivo richiedendo in questo caso maggiori prove. Una volta emesso l’atto ingiuntivo verrà notificato tramite ufficiale giudiziario al debitore che potrà, entro un termine di 40 giorni dalla notifica, presentare opposizione con tanto di motivazioni. L’opposizione da parte del debitore va presentata con atto di citazione dinanzi ad un Tribunale o Giudice di Pace presentando le ragioni per le quali il Decreto Ingiuntivo non è valido in assenza di presenta di credito da restituire.

Tempi d’attesa

Generalmente i tempi d’attesa di un atto ingiuntivo sono davvero pochi o al massimo rientra in una settimane. Naturalmente i tempi diventeranno più lunghi nel momento in cui dovesse presentarsi un caso di opposizione con tanto di procedimento ordinario dinanzi ad un Tribunale o Giudice di Pace. Importante: è possibile in alcuni casi procedere alla provvisoria esecutività del Decreto Ingiuntivo qualora non siano ancora trascorsi i 40 giorni.

certificato_unicasim


Pos e assenza di conto corrente: Come usufruirne senza un conto

Tassa di successione conto corrente, cosa conoscere