Milan, casting attaccante: Aubameyang riduce le richieste d’ingaggio…

Prosegue la ricerca del grande colpo per l’attacco rossonero. Aubameyang sarebbe disposto a accettare un ingaggio assai più basso rispetto alle richieste iniziali. Più difficili le piste Morata e Belotti.

chiudi

Caricamento Player...

Sono ore importanti in casa Milan sul mercato alla ricerca dell’attaccante che faccia fare il definitivo salto di qualità alla formazione di Montella. Alle 13.20 ora italiana, i rossoneri affronteranno in amichevole il Borussia Dortmund in quel di Guangzhou. Il management di via Aldo Rossi al seguito della squadra potrebbe “approfittare” dell’occasione per incontrare i dirigenti gialloneri nell’ambito della trattativa che riguarda Pierre-Emerick Aubameyang, uno degli attaccanti che interessa maggiormente il Milan.

Distanze ridotte tra domanda e offerta

Poche ore fa, la Bild ha riferito che il Milan avrebbe presentato un’offerta di 60 milioni per il cartellino dell’attaccante gabonese a fronte di una richiesta da parte del Borussia Dortmund di 70 milioni. Una distanza tutt’altro che incolmabile. Questa mattina in edicola, inoltre, La Gazzetta dello Sport mette in evidenza il fatto che Aubameyang sembra abbia ridotto notevolmente le richieste di ingaggio: dagli iniziali 12/13 milioni, il classe ’89 appare disposto a accettare un contratto da 8,5 milioni netti a stagione. Pertanto, se queste indiscrezioni fossero confermate, il 28enne con passaporto francese sarebbe in pole position per sbarcare – e fare ritorno – a Milanello.

Morata e Belotti, costi molto alti

Il casting del Milan per l’attacco vede – come noto – la partecipazione anche di Morata e Belotti. Per quanto riguarda l’attaccante spagnolo, la pista si è riaperta in concomitanza con l’arrivo in rossonero di Bonucci: l’ex difensore juventino, infatti, avrebbe fatto da “intercessore” presso l’ex compagno. Il quale, Morata, sarebbe ben disposto a tornare in Serie A ma per il Milan c’è l’ostacolo Real Madrid che non scende dai 90 milioni di richiesta per il cartellino del 24enne. Situazione analoga per Belotti: il centravanti del Torino farebbe carte false per indossare il rossonero ma le richieste di Cairo sono giudicate eccessive. Il patron granata valuta il cartellino del classe ’93 circa 100 milioni complessivi…