I modelli che hanno fatto la storia e che sono ancora presenti sul mercato più rombanti che mai: ecco le auto più longeve della storia.

Il loro fascino non accenna a diminuire, sebbene ci siano stati molti modelli di auto a portare quel nome in diverse generazioni e negli anni. Parliamo delle auto più longeve della storia, che nel corso di decenni sono state capaci di avere un posto fisso nell’immaginario degli automobilisti, e anche di rinnovarsi avendo sempre però il nome che le ha fatte diventare famose. Ecco quali sono i modelli di auto più longeve della storia, che tutti noi conosciamo e ricordiamo.

L’auto più longeva del mondo e le altre: la lista

Esiste una vera e propria classifica, come scrive Repubblica, di modelli leggendari che sono stati prodotti per la prima volta ormai negli anni ’50, ’60 e ’70. Scopriamo quali sono!

Toyota Land Cruiser del 1951. Questo modello non è solo tra i Suv più longevi di sempre, ma è anche tra le auto in generale. Essa fu creata su commissione per l’esercito degli Stati Uniti, che all’epoca era presente in territorio nipponico, e da allora ne sono state prodotto ben 7 generazioni. L’ultima di queste è datata 2007, e l’ultimo modello è del 2015. È, inoltre, possibile trovarla anche in Italia molto facilmente.

Green Pass, tutte le regole dal 1 settembre

Chevrolet Corvette del 1953. Tra le auto americane più famose al mondo, la Corvette è una delle “nonne” delle quattro ruote mondiali, ma è sempre stata capace di reinventarsi nel corso degli anni, diventando un’icona mondiale. 8 generazioni sono state prodotte e oggi è ancora il sogno di molte persone.

Mercedes SL del 1954. Della casa tedesca, la SL, che sta per “super leggera”, è una delle auto più iconiche e rappresentative. Il primo modello risale al 1954 ed è conosciuto come Gullwig, ovvero “ali di gabbiano”, essendo decappottabile e con l’apertura delle portiere verso l’altro. È una delle vetture più ricercate dai collezionisti.

Porsche 911 del 1963. Se si dice 911 si pensa al mitico modello della Porsche, iconico per diversi decenni. Il filo conduttore e le caratteristiche del modello sono sempre rimaste invariate nel corso degli anni e delle generazioni. L’ultima di queste è datata 2018. Un must per ogni appassionato!

Ford Mustang del 1964. Tra le muscle car un posto c’è sempre per la Ford Mustang, che dal 1964 è uno dei cavalli di battaglia della casa statunitense. Arrivata alla sesta generazione, del 2014, affascina sempre tutti per la sua linea aggressiva e sportiva.

Ford Mustang 67
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/ford-mustang-pkw-classico-auto-2707122/

Chevrolet Camaro del 1966. Anch’essa americana, la Camaro è stata una delle rivali della Mustang, anche per quanto riguarda le apparizioni in film di successo. L’ultima generazione prodotta è del 2016, e le vendite in tutto il mondo sono sempre da primato!

Toyota Corolla del 1966. La Corolla è l’auto più venduta della storia, con ben 44 milioni di esemplari venduti in ben 12 generazioni e svariati modelli dal 1966 a questa parte. Un vero e proprio simbolo della casa giapponese, che l’ha commercializzata anche in Europa con il nome di Auris.

Range Rover del 1970. Tra i Suv, il Range Rover è uno dei più longevi. Commercializzato per la prima volta nel 1970, ne sono state prodotte 4 generazioni, l’ultima delle quali nel 2012. Una vera off-road che però ha sempre unito questi caratteri a quelli di un’auto comoda per tutta la famiglia.

Honda Civic del 1972. Anche questo modello ha avuto moltissime generazioni fin dal suo lancio sul mercato nel 1972. Ben 11 sono state, quasi come la Corolla ma con una di meno. Negli anni è diventato un vero simbolo della casa nipponica in tutto il mondo.

Volkswagen Passat del 1972. Per la casa tedesca la Passat è sempre stata un punto di riferimento, tanto che il modello è stato rinnovato moltissime volte in ben 8 generazioni diverse dal 1972.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/ford-mustang-pkw-classico-auto-2707122/


Green Pass obbligatorio, cosa si può fare e cosa no: le regole dal 6 agosto

Green Pass, come recuperare il codice Authcode senza SMS