Usa, scandalo migranti. Bambini maltrattati dai dipendenti di un centro di accoglienza dell’Arizona. I video pubblicati dal The Arizona Republic.

È bufera in America dopo la pubblicazione dei video che mostrano le violenze commesse sui bambini in un centro di accoglienza per migranti in Arizona.

Arizona, bambini maltrattati in un centro di accoglienza per migranti

I video sono stati diffusi dal The Arizona Republic e mostrano le immagini di alcuni bambini spinti e maltrattati da alcuni addetti del centro di accoglienza per migranti in Arizona, il centro Hacienda Del Sol.

Le immagini hanno fatto il giro del web scatenando una vera e propria questione sociale finita al centro dell’attenzione mediatica. Lo sceriffo della contea di appartenenza del caso ha deciso di delegare la decisione alla procura locale, che dovrà decidere se aprire o meno un fascicolo sul caso.

Di seguito il video pubblicato dal The Arizona Republic

https://www.facebook.com/ComuniqueChannel/videos/715270005540849/

America, bufera sulla gestione Trump per quanto riguarda i migranti. Il presidente statunitense: “Ogni morte di bambini è strettamente colpa dei democratici”

Il caso segue la notizia della morte di due bambini migranti che ha fortemente provato l’opinione pubblica accendendo i riflettori sulla politica di Donald Trump. Il presidente americano si è difeso scaricando le responsabilità sull’opposizione politica, fermamente contraria alla costruzione del muro di divisione con il Messico, provvedimento che, nella mente di The Donald, risolverebbe gran parte dei problemi legati ai migranti e all’immigrazione.

Ogni morte di bambini o di altre persone al confine è strettamente colpa dei democratici e delle loro patetiche politiche migratorie che consentono alla gente di fare un lungo cammino pensando di poter entrare nel nostro Paese illegalmente – ha scritto il Trump sul proprio profilo Twitter. Non possono. Se ci fosse un muro, non ci proverebbero neppure“.


Bolsonaro a Netanyahu: “Il Brasile trasferirà l’ambasciata in Israele a Gerusalemme”

Russia, esplosione in un condominio a Magnitogorsk