La proposta di Bancomat Spa al vaglio dell’Antitrust: come cambiano le regole per il prelievo dei contanti con il bancomat.

Potrebbero cambiare a breve le regole e le tariffe per il prelievo di contanti con il bancomat. Il report del mese di ottobre di Bankitalia ha evidenziato un costante calo del numero degli sportelli automatici in Italia. E questo potrebbe portare ad un aumento dei costi.

Sportelli automatici in calo

In Italia è in costante calo il numero degli sportelli automatici e ritirare i soldi con il bancomat potrebbe diventare più difficile e più costoso per l’utente. Basti pensare che istituti come Unicredit e Fineco hanno deciso di seguire la strategia cashless, di fatto chiudendo gli Atm.

Carta di credito
Carta di credito

Bancomat, come cambiano le regole per il prelievo dei contanti

La grande novità arriva da Bancomat Spa, che ha presentato all’Antitrust un progetto per la revisione dei conti. La proposta è quella di cancellare la commissione interbancaria e il pagamento della commissione direttamente all’istituto di credito. In poche parole, in caso di approvazione del progetto, chi ritira il denaro paga una commissione differente a seconda dell’istituto presso il quale ritira il denaro. La commissione interbancaria è pari a 0,5 a prelievo. Con la cancellazione di questa misura l’utente potrebbe non conoscere il costo del prelievo.

Il problema della liquidità

Le banche devono inoltre far fronte al problema della liquidità. Alla luce delle regole poste dalla Bce, per gli istituti è controproducente che i clienti abbiano grandi somme sui conti correnti. Da qui la strategia cashless per eliminare il denaro contante.


Stati Generali della Natalità, Draghi: “Investire sulle donne e mettere la società in grado di avere figli”

Da luglio assegno unico per autonomi e disoccupati