Bergamo, giovane ferisce la madre e uccide il patrigno a martellate: arrestato

Il drammatico episodio è avvenuto nel pomeriggio di oggi. La donna, di origine moldava, non sarebbe in pericolo di vita.

chiudi

Caricamento Player...

Un inquietante episodio di cronaca ha macchiato il pomeriggio bergamasco. Attorno alle 16, secondo le prime ricostruzioni riportate da Repubblica, un giovane di 23 anni ha prima ferito con un coltello la madre, poi ha colpito a morte il patrigno, prima con un martello, poi con la lama. La donna, di origine moldava, è stata portata in ospedale, ma non sarebbe in pericolo di vita. L’assassino, incensurato, è stato fermato dalla polizia. Secondo le testimonianze di alcuni vicini, negli scorsi giorni il ragazzo avrebbe avuto diversi litigi il marito della madre.

Tragedia nel bergamasco

La vittima, un italiano di 40 anni, aveva sposato la madre del giovane alcuni anni fa. L’allarme ès tato dato dagli stessi vicini di casa, che hanno sentito le urla della donna e hanno capito subito che qualcosa non andava. La madre è stata portata in ambulanza all’ospedale Papa Giovanni XIII e sottoposta un intervento chirurgico. Il ragazzo non ha invece nemmeno accennato una fuga, attendendo l’arrivo delle forze dell’ordine. La polizia scientifica sta cercando analizzando il luogo del delito per cercare di carpire maggiori informazioni in merito all’accaduto.