Avete App che consumano troppi Giga sul vostro smartphone? Ecco come fare a bloccare il traffico dati di quelle applicazioni.

Tutti gli operatori telefonici hanno offerte per i nostri smartphone che ci permettono di avere svariati Giga e navigare su internet senza rischiare di consumare tutto il traffico o di dover pagare un extra per avere altri Giga. A volte però può capitare che i Giga mensili si esauriscano a causa di alcune App (specialmente quelle di riproduzione di video in streaming o quelle che ci permettono di ascoltare le nostre canzoni preferite), per scongiurare questo pericolo ci sono per fortuna dei metodi per bloccare il traffico dati su Android. Vediamo ora come fare per riuscire a risparmiare i Giga del nostro telefono.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Bloccare le applicazioni che consumano Internet: con le impostazioni Android è laborioso

Per gestire il traffico dati di una App infatti bisogna passare dalle Impostazioni, identificare la singola App problematica, e gestire l’utilizzo delle reti dati una per una. Insomma, non proprio la cosa più comoda del mondo.

telefono 5g smartphone
telefono 5g smartphone

Di contro, è molto semplice visualizzare il consumo dei dati. Basta usare il menu impostazioni e aprire la schermata utilizzo dati. Al di sotto del grafico vedremo un elenco delle App, ordinate per consumo.

Toccando ogni singola App avremo la possibilità di gestire l’uso del traffico ma, come abbiamo detto, questo sistema è valido ma piuttosto laborioso. Se per esempio volessimo bloccare dieci App, dobbiamo navigare dieci volte avanti e indietro dalla schermata.

App consumano troppi Giga: come fare a bloccare il traffico dati

Se vogliamo controllare il consumo anomalo del traffico dati, o anche solo se vogliamo tenere basso il consumo di giga, Netguard ci permette di farlo in modo molto semplice.

Tecnicamente Netguard è un firewall, o meglio, un no root firewall. Un modo molto tecnico per dire che è un software che controlla il traffico dati e che non ha bisogno di particolari accorgimenti e si può installare come una App. Possiamo trovarlo direttamente sul Play Store. Una volta installata la App e fornite le autorizzazioni che chiede, possiamo aprirla e vedere subito l’elenco in ordine alfabetico di tutte le App installate sul nostro smartphone.

Con un semplice click sull’icona del WiFi o della rete dati, possiamo bloccare o limitare il traffico. Possiamo capire facilmente quali App sono bloccate dalle diverse icone.

Toccando la freccia in basso inoltre possiamo aprire una serie di opzioni aggiuntive, per esempio per bloccare il traffico dati di una App solo durante il roaming, che si solito ha limitazioni maggiori.

Netguard ha anche una serie di altre funzioni, che possiamo raggiungere dal menu in altro a destra usando la voce Impostazioni. Come possiamo vedere dispone anche di una comoda funzione arresta traffico che ci permette di bloccare temporaneamente tutto il traffico dati.

Gestire il traffico dati con Netguard

Abbiamo visto come Netguard sia una applicazione molto comoda per gestire il traffico dati. Tuttavia, per usarla al meglio dobbiamo avere un paio di informazioni in più.

Per poter controllare il traffico in modo efficace infatti questa App usa un piccolo “trucco”: crea una VPN, cioè una rete privata, direttamente sul nostro smartphone. Dal punto di vista del funzionamento non cambia nulla, potrebbe ridurre leggermente la durata della batteria ma soprattutto noteremo fra le icone di stato di Android il simbolo di una chiave. Indica appunto che la connessione avviene attraverso una rete privata.

In realtà il nostro computer funzionerà come sempre, a meno che non ci serva usare una vera App per reti private VPN. In quel caso dovremo disattivare Netguard per evitare incompatibilità.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 12-02-2022


Tute robot per i dipendenti Esselunga: ecco cosa sono e perché servono

Ecco come scambiare i tasti del mouse: per chi usa la mano sinistra è più comodo