Bollettino Milan: il mercato rossonero è uno dei più promettenti della A

Bollettino Milan: il mercato rossonero è uno dei più promettenti della A

Il blog Bollettino Milan ha analizzato il mercato rossonero, partendo da Krunic ed Hernandez, fino ad arrivare a Bennacer. I giudizi sono assai positivi

I tifosi mugugnano, aspettandosi colpi migliori. Il blog Bollettino Milan, gestito dal giornalista di Repubblica ed esperto di economia Luca Pagni, afferma però di apprezzare il mercato intelligente e mirato portato sinora avanti da Boban e Maldini. Ecco una breve analisi degli acquisti di Krunic ed Hernandez, unita all’arrivo ormai certo di Bennacer.

Milan: Krunic ed Hernandez sono garanzie

Su Rade Krunic. “Il bosniaco è stato seguito tutto l’anno scorso dagli osservatori del Milan, persino agli allenamenti. Sarà più che una buona riserva. E non gli manca di certo il carattere o l’ambizione. Basta leggere le sue dichiarazioni in sede di presentazione a Milanello: “Non è il mio idolo, ma come tipo di gioco assomiglio a De Bruyne”. In pratica, un centrocampista moderno, box to box, che ha anche quella freddezza sottoporta che lo porta a realizzare gol di buona fattura“.

Per Theo Hernandez garantisce personalmente Paolo Maldini. E’ stato lui a convincerlo che lasciare il Real per Milanello non era un passo indietro, ma sarebbe stato il trampolino della sua carriera. “Già è forte, può diventare uno dei tre più forti al mondo nel suo ruolo”, ha chiosato l’ex capitano. Se il Destino conta qualcosa, il fatto che sia suo il primo gol della stagione è di buon auspicio. Ha fisico, corsa e grande piede. Tenendo conto che la sua riserva sarà Rodriguez, la fascia sinistra è più che blindata“.

Rade Krunic
Fonte foto: https://www.facebook.com/ACMilan/

Milan, Bennacer è “un fenomeno”

Per Ismael Bennacer garantiscono Giampaolo, l’Equipe e la Coppa d’Africa. Il primo lo ha indicato come suo regista ideale. Nella terza ha appena trionfato, venendo eletto come miglior giocatore di tutto il torneo. Nel secondo caso, stiamo parlando del quotidiano sportivo francese più amato dagli appassionati di tutta Europa: il quale senza mezzi termini, nel presentare la finale tra Algeria e Senegal, lo ha definito “un fenomeno”“.

Non è solo un regista davanti alla difesa: è uno che ama anche puntare l’area, svariare su tutto il fronte d’attacco quando serve, ha tiro e lancio lungo. Ed è un gran recuperatore di palloni. Purtroppo, Giampaolo lo avrà a disposizione solo ai primi di agosto e avrà tre settimane per inserirlo in squadra. Ma crediamo non sarà un problema“.

ultimo aggiornamento: 21-07-2019

X