Bonucci fermato dal Giudice Sportivo: ecco come giocherà il Milan

Il Milan perde Leonardo Bonucci, Montella riflette: ecco come giocherà il Milan. Si sperimenta con il Chievo, non si può fallire con la Juve.

chiudi

Caricamento Player...

E alla fine la stangata è arrivata. La prima espulsione della storia del nostro campionato che colpito Leonardo Bonucci porta con sé uno strascico di due giornate di squalifica. Due e non tre perché non è stata ravvisata la condotta violenta da parte del capitano rossonero, reo in Milan-Genoa di aver rifilato una gomitata al povero Rosi. Le immagini confermano, il gomito è alto e il contatto c’è. Inutili le proteste in televisione di Vincenzo Montella. Il calcio è cambiato e possiamo solo prenderne atto.

Milan-Shkendija Bonucci Andrea Barzagli
Leonardo Bonucci

Milan, Montella torna all’antico o innova ancora?

La domanda della settimana in casa Milan è una: e ora come si gioca? In realtà il quesito sembra circolare nella mente di Vincenzo Montella sin dall’inizio della stagione in corso, ma ora l’assenza di Leonardo Bonucci mette in discussione una difesa a tre che fino a questo momento non ha portato di certo i risultati sperati. Incredibile ma vero, dopo il cambio di rotta avvenuto dopo la sconfitta con la Lazio i rossoneri segnano meno e incassano più gol. Risultato, addio per il momento ai sogni di gloria e si riparte dalla parte destra della classifica, quella che era costata la panchina a Massimiliano Allegri.

Vincenzo Montella Andrea Conti
VINCENZO MONTELLA

Ipotesi numero uno: avanti con la difesa a tre

Prima ipotesi, forse la più probabile, è il mantenimento almeno sulla carta della difesa a tre. Vincenzo Montella ha ribadito più volte di non aver cambiato modulo per la presenza in squadra di Leonardo Bonucci, e il ritorno alla difesa a quattro sarebbe un passo indietro clamoroso che spalancherebbe le porte di Milanello alla valanga delle critiche. Nella difesa a tre Montella confermerebbe Zapata-Romagnoli-Rodriguez, con Davide Calabria e Fabio Borini esterni di centrocampo. Al centro Kessié e Biglia con Suso e Calhanoglu alle spalle di André Silva.

Borini Milan
Ci Catania 09/08/2017 – amichevole / Milan-Betis Siviglia / foto Carmelo Imbesi/Image Sport
nella foto: Fabio Borini

Ipotesi numero due: si torna a quattro

La seconda ipotesi, già intravista in occasione di Milan-Genoa dopo il rosso a Leonardo Bonucci al venticinquesimo minuto del primo tempo, vede il ritorno alla difesa a quattro con l’arretramento di Calabria sulla linea dei difensori (o a sorpresa l’impiego di Fabio Borini come terzino destro, tanto lui fa tutto), Kessié, Biglia e Locatelli a centrocampo e in avanti Suso e Calhanoglu ai lati di André Silva.