Josep Borrell ha commentato la situazione di conflitto tra Russia e Ucraina, definendo la guerra come uno “scenario preoccupante”.

L’Alto rappresentante della politica estera Ue, Josep Borrell, ha dichiarato: “La guerra è entrata in una nuova fase, ma una fase pericolosa. Perché è una guerra tradizionale contro una potenza nucleare: è uno scenario preoccupante e dobbiamo mostrare che continueremo a sostenere l’Ucraina. La Russia continua ad avere superiorità di fuoco e di effettivi”.

La situazione è critica: il presidente russo in un discorso alla Nazione dichiara lo “stato di mobilitazione parziale” richiamando 300 mila riservisti e minaccia di ricorrere all’uso di armi nucleari. Josep Borrel poi ha spiegato: “Ora avremo una politica estera chiara verso l’Ucraina, mentre prima era sussidiaria alla nostra politica verso la Russia perché dipendenti dall’energia russa”.

nord stream 2

Il leader del Cremlino Vladimir Putin, ha tenuto un discorso alla sua nazione in cui ha annunciato una mobilitazione militare parziale in Russia che ha tutta l’aria di preannunciare una guerra nucleare. In seguito al discorso del presidente russo Vladimir Putin, il prezzo del gas ha subito un nuovo aumento. Nella fattispecie, il metano nella giornata del 21 settembre, ha superato la quota dei 200 euro al Mwh. Il leader del Cremlino ha fatto riferimento alla mobilitazione parziale della Russia.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

L’avvistamento del treno russo diretto al confine con l’Ucraina

Secondo quanto stabilito dallo zar, la Russia chiamerà alle armi i riservisti e le persone che hanno già fatto il servizio militare. Ed anche coloro che hanno abilità speciali considerate utili. L’intelligence britannica ha inoltre dichiarato l’avvistamento di un treno russo diretto al confine con l’Ucraina: qual è l’intento di Putin?

Secondo quanto riferito dalla stampa britannica, il treno avrebbe attraversato la Russia in direzione della linea del fronte ucraino. Secondo l’intelligence della Gran Bretagna, l’intento di Putin sarebbe quello di mettere in atto un test per mandare “un segnale all’Occidente”.

Una fonte occidentale – rimasta anonima – ha dichiarato alla Reuters: “Non abbiamo visto alcun indicatore o attività che potremmo pensare fuori dalla norma. Non abbiamo rilevato movimenti che siano oltre quelli soliti per questo tipo di attività condotte da quegli elementi delle forze strategiche russe”.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

Guerra in Ucraina

ultimo aggiornamento: 05-10-2022


Ambasciatore russo in USA: “Con invio armi, USA parte del conflitto”

Guerra in Ucraina: l’Ue approva nuovo pacchetto di sanzioni