Una nuova bozza sul lavoro agile nella pubblica amministrazione è pronta. Nuovo incontro il prossimo 22 settembre.

ROMA – E’ pronta una nuova bozza sul lavoro agile della pubblica amministrazione. Come riportato dall’Ansa, i sindacati hanno ricevuto il documento dell’Aran dove sono indicate anche le modalità di recesso, le fasce di operabilità, di contattabilità e di inoperabilità. Previsti anche i tempi di riposo, le modalità di esercizio del potere di controllo da parte del datore di lavoro.

Il confronto continuerà nei prossimi giorni con l’obiettivo di arrivare ad un accordo in tempi brevi. Il secondo incontro è in programma il 22 settembre e si spera di poter già essere vicini alla fumata bianca.

Smart working nella pubblica amministrazione, il confronto tra Governo e sindacati

Il confronto tra il Governo e i sindacati nella pubblica amministrazione continua. Il ministro Brunetta ha ribadito che è tempo di tornare in ufficio e il lavoro agile resterà in maniera minima. Se non ci sarà l’accordo con il datore di lavoro, la misura prevista è del 15%.

Prima, però, bisogna trovare l’accordo e provare ad inserire nel contratto alcuni diritti che sono mancati in questo periodo di emergenza. La prima bozza è arrivata e nei prossimi giorni si proverà a definire tutti gli altri dettagli per arrivare ad una fumata bianca in breve tempo.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Lavoro smart working
Lavoro smart working

Decreto ad hoc sullo smart working?

Per ora si tratta di una bozza nata dal confronto con i sindacati. Ma passata la pandemia non si esclude la possibilità di fare un decreto ad hoc sullo smart working per stabilire delle regole ben precise e consentire ai dipendenti di avere gli stessi diritti e doveri delle persone che lavorano in ufficio. La discussione su questo tema, però, sarà affrontata solamente quando l’emergenza del coronavirus sarà messa definitivamente alle spalle e tutti potranno ritornare in ufficio.


Mario Draghi inserito tra i 100 di Time

Iniziato il viaggio della Crew Dragon, quattro privati cittadini protagonisti della missione Ispiration4