Il ministro Brunetta contro lo smart working: “Non è un modello per il futuro. Il lavoro agile può servire solamente per l’emergenza”.

ROMA – Il ministro Brunetta contro lo smart working. Il titolare della Pubblica Amministrazione è intervenuto al Question Time alla Camera e ha confermato la propria intenzione di eliminare il lavoro agile. “Questa misura può servire solamente in emergenza – ha detto riportato da La Repubblicama non può essere il lavoro del futuro e proiettarlo nelle prossime settimane mi sembra essere un abbaglio. Oggi chi fa un lavoro agile non ha un contratto specifico, non ha tecnologie e non c’è più sicurezza. Per questo motivo è un lavoro a domicilio all’italiana […]“.

“Il lavoro agile ha funzionato durante il lockdown”

Nel suo intervento alla Camera il ministro Brunetta ha ricordato che “abbiamo il Pnrr, abbiamo la digitalizzazione e cambiato anche il modo di fare i concorsi pubblici. Abbiamo nelle intenzioni anche l’interoperabilità delle banche dati e il passaggio al cloud“.

E sul lavoro agile ha aggiunto “che ha funzionato durante il lockwdown dove era già regolato e strutturato con una piattaforma digitale già esistente ed è il caso dell’Inps“.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Renato Brunetta
Renato Brunetta

Smart working agli sgoccioli

Lo smart working sembra essere ormai agli sgoccioli. Il ministro Brunetta ha ribadito la sua contrarietà alla misura in futuro e per questo motivo con il passare dell’emergenza tutte le persone dovrebbero ritornare in ufficio. Non si esclude, però, la possibilità di una modifica del lavoro agile.

Il confronto con i sindacati dovrebbe entrare nel vivo già nelle prossime settimane e si cercherà di trovare un accordo anche sullo smart working. L’obiettivo resta quello di avere un contratto regolare e naturalmente tutte le misure che sono previste per i dipendenti che non sono attualmente in lavoro agile. In attesa di avere delle novità su questo tema, i lavoratori sono pronti a ritornare in ufficio.

ultimo aggiornamento: 08-09-2021


Conte, “Obbligo vaccinale? Se serve per uscire dalla pandemia non lo escludiamo”. Green Pass, Salvini: “Nessuna estensione”

Borse 8 settembre, Milano ancora in calo