Calcio femminile, alla Juventus lo scudetto 2019-2020

Calcio femminile, la Juventus vince lo scudetto. Figc: “Via libera al professionismo dal 2022-2023”

Calcio femminile, alla Juventus lo scudetto 2019-2020. Via libera al professionismo dal 2022-2023.

TORINO – Calcio femminile, alla Juventus lo Scudetto 2019-2020. La decisione definitiva è stata presa nel Consiglio Federale con la Figc che ha assegnato il titolo alle bianconere che, al momento dello stop del campionato per la pandemia, erano in testa con 9 punti su Fiorentina e Milan che dovevano ancora giocare uno scontro diretto.

Si tratta del terzo successo consecutivo per Sara Gama e compagne che nel loro palmarès hanno anche una Coppa Italia e una Supercoppa Italiana. Retrocesse Tavagnacco e Orobica con Juventus e Fiorentina che la prossima stagione disputeranno le competizioni internazionali.

Campionato al via il 22 agosto

Nel Consiglio Federale si è deciso di dare il via alla prossima stagione il 22 agosto, per andare incontro alle esigenze della Nazionale che è impegnata nelle gare di qualificazione all’Europeo in programma nel 2020.

La Serie B sarà a 14 squadre per consentire ad ogni girone di C per promuovere una squadra. Le prime due saliranno nella massima serie (in questa stagione sono stati Napoli e San Marino) mentre le ultime quattro retrocederanno nella terza categoria. Coppa Italia a 26 partecipanti mentre la Supercoppa sarà con un format a 4 squadre con le prime classifiche della stagione conclusa in anteprima per l’emergenza coronavirus.

Laura Giuliani
Laura Giuliani

Calciatrici professioniste dal 2022-203

La Figc ha portato avanti il discorso professionismo stabilendo l’entrata in vigore del nuovo status dalla stagione 2022-2023. La proposta è stata approvata all’unanimità da parte del Consiglio Federale.

Questo progetto – si legge nel testo riportato da Sky Sportè stato ritenuto il migliore per formalizzare un passaggio divenuto ormai improcrastinabile sul tema della pari dignità, garantendo al tempo stesso un periodo adeguato per preparare il sistema, in attesa dei decreti attuativi anche su questo argomento che sta preparando il ministro Spadafora nell’ambito della discussione della legge delega di riforma“.

ultimo aggiornamento: 25-06-2020

X