Mercato Milan, in attacco c’è l’alternativa low cost se saltano i big

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

Mercato Milan: tre nomi big per l’attacco ma c’è anche il piano B. Da Dzeko a a Zaza passando per il Gallo Belotti.

Mercato Milan, Simone Zaza l’alternativa ai grandi nomi – L’Assemblea dei soci ha riservato buone notizie per i tifosi rossoneri, tranquillizzati sia sul fronte societario che sul mercato.

Mercato Milan, la strategia di Fassone ed Elliott

Marco Fassone ha fatto sapere che le casse del club sono in ottima salute e che non saranno necessari sacrifici importanti sul mercato per far quadrare i conti. Grande alleato dei rossoneri è poi il Fondo Elliott. Yonghong Li potrebbe chiudere il discorso rifinanziamento nel giro dei prossimi trenta o quaranta giorni, si dice, ma intanto il gruppo di Paul Singer resta al fianco del club e lavora per far fruttare il proprio investimento.

Anche per quanto riguarda le strategie del prossimo mercato il Fondo Elliott ha avuto modo di confrontarsi con la dirigenza rossonera. Niente spese folli, pochi acquisti ma che siano giocatori di livello indiscusso. I parametri zero come Strinic e Reina possono puntellare la rosa e contribuire sicuramente alla crescita del gruppo, ma per fare un passo in avanti c’è bisogno di investire.

Milan, servono tre colpi mirati ma i nomi fatti sono difficili da raggiungere

Ecco perché le risorse del Milan andranno sfruttate per portare a casa un attaccante centrale, un attaccante esterno e un centrocampista. Il primo dovrà essere un bomber affermato, il secondo può essere un giovane di talento e il terzo potrebbe essere anche una seconda linea visto che al momento i titolari (Biglia, Kessié e Bonaventura) sembrano affidabili.

Il problema è che per fare un buon calciomercato non bastano i soldi, serve il prestigio, il blasone e un posto al sole nell’Europa che conta. Sarebbe difficile se non impossibile convincere Edin Dzeko a fare un passo indietro per disputare l’Europa League, magari partendo dai preliminari. Stesso discorso vale per Alvaro Morata.

Ecco che dunque il nome più realistico ad oggi sembra quello di Belotti, il quale farebbe un passo in avanti nella sua carriera se accettasse il trasferimento al Milan. Qui il problema resta legato alla valutazione economica: nonostante la stagione deludente del suo attaccante, Cairo non è intenzionato a scendere al di sotto dei suoi famosi cento milioni di euro, una richiesta considerata spropositata da Massimiliano Mirabelli.

Il numero uno granata ha dimostrato che fare affari con lui non è cosa facile, ed ecco che allora il Milan prepara l’alternativa low cost…

mercato Milan Andrea Belotti Torino

Mercato Milan, Simone Zaza a mali estremi

Sponsorizzato da Leonardo Bonucci, Simone Zaza ha preso piede nelle gerarchie di mercato del Milan. L’attaccante azzurro non sarebbe la prima scelta di Mirabelli e Gattuso ma tra le alternative di seconda fascia rappresenta una delle migliori alternative.

Il suo nome è in ballottaggio con quello di Luis Muriel, anche lui reduce da un’eperienza negativa in Spagna e intenzionato a cercare il riscatto in Italia

Ritorno di fiamma per Simone Zaza: secondo Il Giorno, c’è anche il centravanti del Valencia sulla lista dei possibili rinforzi che il Milan studia per l’attacco.

Ricevi le ultime notizie sul Milan, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 03-05-2018

Nicolò Olia